A cura della Redazione
Questa sera Gaetano Nespro tenta la riconquista del titolo italiano Gaetano Nespro questa sera sale sul ring di Savignano sul Rubicone, comune della provincia di Forlì-Cesena. E’ in palio il titolo italiano dei pesi medi, ma è un match preceduto da eventi che di sportivo hanno ben poco. Doveva essere Torre Annunziata, luogo che ha dato i natali allo sfidante Nespro, ad ospitare il terzo incontro tra i due pugili. Oggi, per la nostra città, si potevano accendere riflettori mediatici diversi dai “soliti”, ma interessi occulti, giochi di “borsa” (e nessun motivo logistico dovuto alla inadeguatezza della palestra comunale di via Schiti) hanno “costretto” gli organizzatori a dirottare la sfida a Savignano, città natale del campione in carica Matteo Signani. Il pugile emiliano, dunque, difende ancora una volta in casa il titolo italiano dei pesi medi dall´assalto del “nostro” Gaetano Nespro al quale è stata negata la possibilità di esibirsi davanti al pubblico amico. I due si trovano di fronte per la terza volta sul ring del Seven Sporting Club, già teatro dei due incontri precedenti validi entrambi per la cintura tricolore. Il bilancio dei match precedenti parla di un successo per parte: nell´ottobre 2008 vinse Nespro ai punti, nel gennaio 2010 toccò a Signani, che si impose per ko tecnico. Da allora il pugile emiliano ha mantenuto il titolo difendendolo contro avversari del calibro di Cosseddu e De Carolis. Il match sarà ripreso dalle telecamere di Rai Sport 1 e trasmesso in diretta a partire dalle 22.30 circa. Agli sportivi torresi resterà la magra soddisfazione di poter seguire in TV l’incontro. (Nella foto panoramica, un momento dell´affollata conferenza stampa di presentazione del match quando fu scelta come sede Torre Annunziata. Nell´altra immagine, Gaetano Nespro)