A cura della Redazione
Oplonti Volley, sconfitta senza appello contro il forte Terracina Sconfitta senza appello per l´Oplonti Volley. In poco più di un´ora il Terracina, terza classificata e in piena lotta per i playoff liquida la squadra torrese, che durante il match mostra la sua doppia faccia, alternando momenti di grande pallavolo a preoccupanti black-out. Il primo set inizia con il Terracina subito aggressivo che riesce ad andare al primo time-out tecnico in vantaggio di cinque lunghezze. Un Oplonti troppo timido e ancora alla ricerca delle misure giuste cerca di reagire e dimostrare la sua forza, ma il break subito ad inizio set permette alla squadra laziale di vincere il parziale con il punteggio di 25-21. Nel secondo set scende in campo un Oplonti trasformato, che sin dal primo punto dimostra tutte le sue qualità, sorprendendo gli avversari, che senza neanche rendersene conto si trovano sotto di cinque punti. Libraro in attacco ben servito da Bafumo e uno strepitoso Nikolajev a muro confezionano punti su punti permettendo alla squadra torrese di stravincere il set 16-25. A questo punto l´inerzia della partita sembra essersi spostata dalla parte dell´Oplonti, ma è solo un´ illusione. Un Terracina ferito reagisce subito nel terzo parziale, mettendo pressione alla ricezione ospite con delle battute precisissime. Bafumo è costretto a correre lungo il campo e ad effettuare giocate scontate che vengono puntualmente lette dal muro laziale. Mister Di Tuccio che per la seconda partita consecutiva sostituisce lo squalificato coach Libraro, cerca di attingere dalla panchina forze fresche, ma non ottiene gli effetti sperati. Il Terracina ha così vita facile chiudendo il parziale a proprio favore per 25-16. Qui si chiude la partita dell´Oplonti che nel quarto set è già con la testa negli spogliatoi, "regalando" praticamente l´ultima e decisiva frazione agli uomini di mister Barboni. In casa del Terracina ottima la prova della premiata ditta Milazzo-Casalese G. che senza dubbio sono gli uomini che fanno la differenza per la squadra laziale. Nelle fila dell´Oplonti buona la prova di Nikolajev, ma purtroppo non basta per regalare l´ennesima gioia stagionale ai torresi. Per l´Oplonti è una sconfitta che ci può stare, che non intacca per niente l´ottimo cammino fin qui disputato dai tigrotti torresi anche se un pizzico di rammarico non può essere nascosto, perché per un set non si è vista la differenza in classifica tra le due squadre. Ora bisogna subito voltare pagina e concentrarsi sin dalla ripresa degli allenamenti per conquistare i punti salvezza nell´impegno casalingo di sabato prossimo 2 aprile, al PalaOplonti di via Bottaro (ore 18.45) contro l´Alma Mater Casandrino, attuale quarta forza del campionato e alla ricerca di indispensabili punti per i play-off promozione. Spettacolo assicurato! ANGELO CIRILLO