A cura della Redazione
"Open danza Live", successo del "Dance Studio" di Elena Gravina Conseguire un successo agli “Open danza Live” sarebbe motivo di vanto per ogni scuola di danza. Conquistare il primo posto in una categoria aperta ad ogni età, con un gruppo di under 14, diventa motivo di vero e proprio orgoglio. I pilastri del successo appaiono tanto semplici quanto rari: amore (quello vero), costanza, professionalità. La manifestazione napoletana di danza, giunta alla seconda edizione, ha decretato vincitori i ragazzi del “Dance Studio” di Elenza Gravina, che hanno avuto l’onore di esibirsi al Galà di chiusura con gruppi di ballerini professionisti. Il premio accompagna i recenti successi del 25 aprile al “Danza mediterraneo”, svoltosi a Napoli, ed il premio ottenuto nel mese di maggio a Salerno. I riconoscimenti che lo “Studio” di Elena Gravina riceve, sottolineano il duro allenamento svolto nelle sale prove da Macia Del Prete (nella foto), ormai affermata coreografa. Il suo lavoro allo I.A.L.S. di Roma ed i diversi stage tenuti in Italia ed in Europa, accrescono le sue capacità di insegnante. Tuttavia non è il suo curriculum a trasmettere ai ragazzi l’amore per questa disciplina. Sono la sua voce, il suo impegno, i sacrifici, il suo esempio a guidare i giovani aspiranti che ambiscono ad un posto tra i palcoscenici più prestigiosi. Ciò che nel “Dance Studio” di Elena Gravina si pratica, è una vera e propria filosofia, dedita alla pura conoscenza dell’arte della danza. Lo studio viene integrato, a partire dal ramo classico sino a quello moderno, per essere, infine, perfezionato. La collaborazione con il famoso ballerino di flamenco madrileno, Marc Aurelio, ed i diversi stage con Steve La Chance, arrichiscono il bagaglio tecnico dei giovani allievi, concedendo loro la possibilità di poter approfondire le conoscenze in diversi ambiti di questa disciplina. Importante è la scelta di un genitore, nel momento in cui decide di avvicinare il proprio figlio ad un’arte espressiva come la danza, che dovrebbe essere affidato a scuole che con serietà si dedicano all’insegnamento, evitando lacune tecniche ed eventuali problemi di postura. Il prossimo stage che si terrà presso il “Dance Studio” di Elena Gravina, con il famoso ballerino di San Francisco, Lando Wilkins, il 20 novembre, offrirà l’ennesima possibilità ai ragazzi di potersi confrontare con una nuova e lontana realtà. Il 20 ed il 21 novembre, inoltre, vi sarà anche un nuovo stage con il famoso coreografo Steve La Chance. L’apprendimento è aperto anche a chi vuole semplicemente divertirsi o distrarsi dalla routine quotidiana, come si evince dai corsi di balli caraibici. Calpestare determinate pedane ti permette di percepire un mondo dove lo spirito della musica assume forma, lezione dopo lezione, levigato da consigli di esperti determinati a lasciare il segno in ogni singola esibizione da loro ideata. Possa almeno valere da esempio in un paese apparentemente sterile come il nostro, ma evidentemente ricco di artisti nascosti. © Riproduzione riservata