A cura della Redazione
Boxe, importanti successi per due giovani pugili torresi Un’altra bella affermazione per due giovanissimi pugili di Torre Annunziata. Il supermassimo Giovanni Vitiello, della Pugilistica Oplonti, ed il minimosca Liberato Giacchetta, Boxe Vesuviana, vincono nelle rispettive categorie il Torneo Esordienti Campani. Quindi, nella più leggera delle categorie della boxe (minimosca kg 48) ed in quella più pesante (supermassimi kg +91) la boxe torrese dà il meglio di sè, con ragazzi che fanno ben sperare di poter essere gli eredi dei vari Pinto, Nespro, Langella e Annunziata, solo per citare quelli che ancora vanno in giro per il mondo a far conoscere una Torre vincente grazie ai loro successi. Giovanni Vitiello, 15 anni, che già viene chiamato per la sua stazza “il gigante oplontino” è allenato da Luigi ed Alfonso Pinto ed è proprio quest’ultimo, olimpionico ad Atene 2004, a scommettere sulle enormi possibilità di crescita sportiva da parte di questo ragazzone di 100 kg. Per Liberato Giacchetta, appena 14 anni, una vittoria che giunge dopo che lo scorso anno arrivò alle finali dei Giochi della Gioventù, a testimonianza che il settore Giovanile delle due associazioni pugilistiche oplontine è sempre in piena attività. Non ha vinto la finale dei kg 75 Francesco Borriello ma, come ha sottolineato il maestro Pagano, in appena 8 mesi di palestra non si poteva chiedere di più. Nella foto, Giovanni Vitiello e Liberato Giacchetta