A cura della Redazione
Il momento d´oro della pallavolo torrese Tre punti come da pronostico. Non poteva essere certamente l’Ariano Irpino, ultimo in classifica, a mettere paura all’Oplonti ed infatti in circa un’ora di gioco si è materializzata l’undicesima vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Gennaro Libraro. Un 3-0 secco e tutti a casa. Partita a senso unico, con l’allenatore dei torresi che coglie l’occasione per far ruotare un po’ tutti gli effettivi, dando spazio ai giovani che sino ad ora ne hanno avuto di meno. Libraro ha alternato Bafumo e Varone al palleggio, Buonocore e Libraro nel ruolo di opposto, Comiato e Florio di banda, Pirozzi e Massa al centro. In casa arianese, coach Giulio Filomena fa di necessità virtù, giocando con quello che gli passa il convento e solo il capitano Giuseppe Caso, a nostro avviso unico giocatore di categoria, non basta. Per gli irpini è la quattordicesima sconfitta consecutiva, in pratica è l’unica squadra del girone a non aver ancora vinto una partita. A fine gara abbiamo sentito il parere degli allenatori iniziando dal coach ospite. «Ci mancavano tre pedine importanti ed il gioco della mia squadra ne ha risentito. Noi andiamo avanti con il nostro progetto di crescita dei giovani e retrocedere non sarà un problema perché abbiamo un programma triennale e speriamo di raccoglierne i frutti. Non potevamo fare di più contro l’Oplonti che è una buona squadra e lotterà fino alla fine per la promozione». Nell’altro spogliatoio, coach Libraro non vuole sentir parlare di vittoria di routine e spiega: «Non esistono partite facili. Se non si è concentrati si corrono rischi anche contro le piccole». In classifica nulla è cambiato. Restano sempre cinque i punti di vantaggio sul Benevento, passato indenne sul campo dei Koala di Ottaviano, e sette sul Padula corsaro a Salerno. Sabato trasferta insidiosa ad Arzano, reduce da una vittoria insperata e preziosa a Massa Lubrense. Probabilmente su di giri nell’affrontare la capolista sapendo di non aver nulla da perdere. Per i ragazzi del diggì Arpaia un solo categorico imperativo: vietato distrarsi. La Fiamma Torrese blinda il terzo posto con una vittoria di straordinaria importanza per 1-3 a Salerno contro il Royal Volley. Partita iniziata in discesa per le atlete di coach Bonfiglio che si aggiudicano il primo set per 11-25 contro un Salerno non pervenuto. Poi la musica cambia e la partita diventa piuttosto equilibrata. Infatti, il secondo set si conclude sul punteggio di 28-30 per le torresi. Il terzo set viene vinto dalle padrone di casa, mentre nella quarta frazione di gioco la Fiamma fa valere l’esperienza delle sue atlete a giocare gare che contano e chiude la pratica. Ora la classifica sorride alle oplontine, con un tranquillizzante + 7 rispetto alla quarta in classifica ed un secondo posto che dista solo quattro punti. Per sabato (ore 18.00, ISIS Pitagora) partita interna per la Fiamma contro il Caffè Partenope. Una passeggiata per le ragazze di patron Riggi, in attesa degli scontri diretti che daranno il volto definitivo alla classifica. GIOVANNI GURGONE