A cura della Redazione
Il Savoia vince dopo tre mesi. Il Neapolis esonera Mandragora Dopo dieci turni di astinenza da vittoria, il Savoia ritrova il successo al Giraud. Nella gara dei tanti ex in campo e fuori, basta un secondo tempo eccellente per battere il Neapolis. Alla rete di Moxedano rispondono Malafronte, Armonia e De Rosa, tre nomi che rientrano nell´operazione di mercato messa in campo a febbraio dal presidente Angellotti. Grazie a loro il Savoia torna a credere nella salvezza. Esordio da incorniciare, quindi, per l´allenatore Citarelli, subentrato ad Agovino all´indomani della sconfitta di Adrano della scorsa domenica. KO pesante, invece, per il tecnico del Neapolis: nel post partita il dirigente Fabrizio Bouchè annuncia ufficialmente l´esonero di Bruno Mandragora. Eppure per i suoi uomini la partita di Torre Annunziata era iniziata nel migliore dei modi. Dopo un quarto d´ora a buon ritmo gli ospiti passano in vantaggio. Fuakuputu ruba palla a Guarro, parte in percussione verso la fascia sinistra e serve Moxedano che dribbla Malafronte e incrocia un sinistro imparabile per De Martino. Proprio lui, Raffaele Moxedano, figlio del patron del Neapolis Mario, contestatissimo per il suo controverso passato da ex presidente del Savoia, in cui centrò una storica promozione in serie B, ma partecipò anche al clamoroso fallimento del 2001. I tifosi oplontini si sentono così doppiamente beffati. Il copione delle ultime gare sembra ripetersi con il Savoia incapace di costruire una benché minima reazione. Non a caso fino al quarantacinquesimo si assiste ad una normale amministrazione del vantaggio da parte del Neapolis. Il Savoia è lento e prevedibile e, come se non bastasse, si infortuna anche Buono, uno dei migliori, sostituito da Pallonetto. Gli unici rischi, neanche tanto grossi, vengono dai calci piazzati degli specialisti De Rosa e Armonia, che si rifaranno nel secondo tempo. Dopo l´intervallo, infatti, la partita cambia faccia incanalandosi decisamente a favore dei bianchi. A due minuti dall´avvio Fuakuputu divora un gol a tu per tu con De Martino, calciandogli addosso un ottimo pallone lanciato in verticale da Condò. Gol mangiato, gol subito: è una vecchia legge del calcio. È così, proprio nel momento peggiore, il Savoia pareggia. Minuti 10: cross di Armonia, testa di Malafronte, palla nell´angolino. Bardet tocca, ma non può evitare il gol. Ristabilita la parità Mandragora non ci sta e manda in campo un altro ex, Incoronato, un centravanti, al posto dell´autore del gol Moxedano. Ma la musica non cambia: il Savoia della ripresa è incontenibile e passa in vantaggio al 21´. De Rosa crossa al centro, dalle retrovie sbuca Armonia che con un preciso diagonale batte Bardet. Mandragora incredulo, Citarelli grintoso, Giraud in tripudio. Il finale di gara si presenta liscio, ma è il Savoia stesso a complicarselo restando in dieci dal 42´ per rosso diretto ai danni del nuovo entrato Vicedomini reo di aver rifilato un calcione a Vitagliano a gioco fermo. Così il pallino del gioco torna al Neapolis che tenta l´assedio. Ma su contropiede i bianchi non perdonano. Al 49´ Armonia va via centralmente sfruttando le praterie lasciate aperte dalla sbilanciata difesa avversaria, serve l´accorrente De Rosa che tutto solo davanti a Bardet chiude i conti per il definitivo 3-1. Un successo che vale doppio per il Savoia, mentre il Neapolis si allontanano i playoff. ROBERTO SCOGNAMIGLIO Il tabellino Savoia – Neapolis Mugnano 3-1 (0-1) Marcatori: al 15´ pt Moxedano (NEA), al 10´ st Malafronte (SAV), al 21´ st Armonia (SAV), al 49´ st De Rosa (SAV). Savoia: De Martino, Salvatore, Guarro, Zaro, Malafronte, La Monica (dal 16´ st Vicedomini), Gargiulo, Buono (dal 36´ pt Pallonetto), Raia (dal 29´ st Pagano), Armonia, De Rosa. A disposizione: Amodio, Amoruso, Veniero, Savarese. All.: Citarelli. Neapolis: Bardet, Alterio, Vitagliano, Casapulla, Noviello, Misiti (dal 1´ st Civita), Bonanno, Condò, Foggia (dal 1´ st Russo), Moxedano (dal 12´ st Incoronato), Fuakuputu. A disposizione: Napoli, Riccio, De Luca, Cerrato. All.: Mandragora. Arbitro: Fierri di Potenza. Ammoniti: La Monica, Armonia, De Rosa (SAV), Casapulla, Condò (NEA). Espulso: Vicedomini (SAV). Note: pomeriggio sereno, campo in discrete condizioni. Spettatori: 700 circa. Angoli: 6-3 per il Neapolis. Recuperi: 2´ pt; 5´ st.