A cura della Redazione
Savoia, solo un pari. Angellotti: "Agovino resta al suo posto" Il Savoia non sa più vincere. Neanche contro un rinunciatario Hinterreggio, i bianchi riescono a portare a casa i tre punti. La vittoria manca oramai dal lontano 7 dicembre 2008 quando, in pieno recupero, fu sconfitto il Castrovillari. Solo volenterosi i bianchi nel primo tempo con qualche calcio piazzato di De Rosa ed un´opportunità per Armonia (26´) che si è visto respingere la conclusione dal volto del portiere calabrese De Luca. Seconda frazione con il nostro taccuino desolatamente vuoto. Il Savoia si spegne con il passare dei minuti, mentre gli avversari badano soprattutto a contenere per cercare di recuperare punti con il minimo sforzo (l´Hinterreggio non ha mai tirato in porta!). L´incontro si movimenta intorno alla mezz´ora del secondo tempo quando l´arbitro espelle, per reciproche scorrettezze, Di Dato e Calabrò. Ne segue un parapiglia in tribuna con protagonisti dirigenti della formazione calabrese entrati a contatto con tifosi torresi e costretti ad abbandonare gli spalti. Anche in campo sale la tensione e il direttore di gara è costretto ad estrarre un altro rosso per il portiere di riserva dell´Hinterreggio Pratticò, reo di aver aizzato gli animi dalla panchina. A fine gara Agovino cerca, con molta generosità, spunti positivi dalla prestazione dei suoi giocatori segnalando la difesa come reparto dove è stato raggiunto un grado sensibile di sicurezza con l´esordio del nuovo acquisto Malafronte. Ma sembra, più che altro, un esercizio di autoconvincimento dettato dalla consapevolezza dell´inconsistenza tecnica, oramai conclamata, della formazione biancoscudata. Impassibile anche il presidente Vincenzo Angellotti, bersaglio della contestazione dei pochissimi tifosi presenti al Giraud, il quale sostiene che non pensava di trovarsi oggi in questa posizione di classifica, alla vigilia della stagione. Invita tutti, poi, a concentrarsi sulla "missione salvezza" sottolineando che i problemi societari starebbero per trovare una soluzione definitiva (sulle maglie dei bianchi ieri è apparso il logo del nuovo sponsor "Cina Oplonti"). Alla domanda se Agovino rischia la panchina risponde un "no" poco convinto, segno della confusione ed incertezza imperanti all´interno del sodalizio. L´ultimo esempio? Il raduno per selezionare giovani calciatori, previsto per oggi, ed annullato per un improbabile guasto all´impianto idrico dello stadio. Il tabellino Savoia – Hinterreggio 0-0 Savoia (4-3-2-1): De Martino, Di Dato, Guarro, Zaro, Malafronte, Pagano, Maddaluno (dal 10´ st Raia), Buono, Mascolo (dal 10´ st Gargiulo), Armonia, De Rosa (dal 24´ st Pallonetto). A disposizione: Amodio, Vicedomini, Amoruso, Salvatore. All.: Agovino. Hinterreggio (4-4-2): De Luca, Benci, Nicolò, Calabrò, Cutrupi, Papasidero, Zampaglione, Carrozza, Trunfio (dal 16´ st Vacalebre), Niscemi, Catalucci. A disposizione: Pratticò, Cosentino, Borghetto, Musumeci, Manganaro, Scevola. All.: Iannì. Arbitro: Mangialardi di Pistoia. Ammoniti: Buono, Mascolo (SAV), Cutrupi (HIN). Espulsi: Di Dato (SAV) e Calabrò (HIN). Note: pomeriggio soleggiato, campo in discrete condizioni. Spettatori: 500 circa. Angoli: 6-6. Recuperi: 1´ pt; 6´ st.