A cura della Redazione
Derby alla Viribus, Savoia sprecone Un derby divertente, combattuto e sempre in bilico regala i tre punti alla Viribus Unitis. Il Savoia che non ti aspetti giunge a Somma Vesuviana con la voglia di sorprendere. I ragazzi di Agovino, in virtù del buon contributo dei nuovi arrivati Gallo, Sessa e Raia, sfoderano una performance che stride con gli infelici presupposti societari. La Viribus conferma la zona playoff: quando si vince rischiando così tanto vuol dire che è l´annata giusta per puntare in alto. L´equilibrio in campo si evidenzia sin dal pronti via. Dopo una iniziale fase di studio la gara si apre ad una serie di palle gol che terminerà soltanto al triplice fischio. Comincia il Savoia con Mascolo che al 17´ raccoglie un elegante velo di Raia e, solo davanti ad Aufiero, chiude troppo il diagonale e spedisce fuori. Solo sei minuti dopo viene applicata una vecchia legge del calcio: Galdean mette una punizione in mezzo, la difesa oplontina respinge corto e Di Sabato è il più lesto di tutti a ribadire in rete. Nel miglior momento dei bianchi, i padroni di casa passano in vantaggio sfruttando una non perfetta azione difensiva torrese. E sulle ali dell´entusiasmo la Viribus cerca anche il raddoppio: 29´, cross di Galdean e rovesciata di Spinelli che colpisce il palo. La reazione del Savoia si sviluppa nella seconda grande occasione, costruita al 36´: Mascolo affonda e calcia verso il secondo palo. Ne risulta un assist al bacio per Barone che manca clamorosamente il bersaglio. Sul finale di primo tempo i bianchi sfiorano ancora il pareggio con una incornata di Raia su angolo di Pallonetto: Angri salva sulla linea. Alle emozioni della prima frazione segue una ripresa ancor più spettacolare. È ancora il Savoia a partite meglio. Il nuovo entrato Sessa pesca Maddaluno che a volo colpisce la traversa. Il valzer delle palle gol si conferma: minuto 18, sforbiciata di Spinelli che impegna severamente il portiere del Savoia Gallo. I capovolgimenti di fronte proseguono incessanti, ma è sempre il Savoia a produrre di più. Al 31´ la combinazione Mascolo-Raia porta quest´ultimo alla conclusione su cui Aufiero si supera in uscita. Infine, a due minuti dalla fine, Raia colleziona l´ennesima palla gol con un destro da ottima posizione e palla fuori di poco. Per il Savoia è la quarta sconfitta consecutiva, ma la prestazione lascia ben sperare per il futuro, in attesa che qualcosa si evolva in sede societaria. Per la Viribus sono tre punti d´oro: la corsa ai playoff prosegue a gonfie vele. ROBERTO SCOGNAMIGLIO Il tabellino Viribus Unitis – Savoia 1-0 (1-0) Marcatori: al 23´ pt Di Sabato. Viribus Unitis (4-4-2): Aufiero, Angri, Speranza, Liberti, Manzo, Orefice, Sansone, Galdean (dal 30´ st Villino), Pisani (dal 49´ st Iovane), Spinelli, Di Sabato (dal 21´ st Martino). A disposizione: De Sena, Egizzo, Panico, Montanino. All.: Cimmino. Savoia (4-4-2): Gallo, Di Dato, Savarese (dal 1´ st Sessa), Salvatore (dal 31´ st Ricciardi), Amoruso, Pagano, Barone (dal 12´ st Basso), Maddaluno, Raia, Mascolo, Pallonetto. A disposizione: De Martino, Vicedomini, La Monica, Veniero. All.: Agovino. Arbitro: Calabrese di Lecco. Ammoniti: Manzo, Martino (VIR), Di Dato, Pagano, Pallonetto (SAV). Note: pomeriggio soleggiato, campo in condizioni accettabili. Spettatori: 200 circa, di cui un centinaio provenienti da Torre Annunziata. Angoli: 6-3 per il Savoia. Recuperi: 2´ pt; 5´ st.