A cura della Redazione
Stanzione firma il colpaccio a Bitonto Il Savoia si conferma bestia nera delle grandi pugliesi. Dopo lo 0-2 in casa del Barletta datato 1 novembre, ancora una volta i bianchi fanno bottino pieno in occasione della difficile trasferta di Bitonto. Al “Città degli Ulivi” basta il gol di Stanzione a mettere a segno il colpaccio della giornata. Un successo che arriva in un momento particolare, in cui l’ambiente oplontino cominciava a destabilizzarsi a causa di una polemica scoppiata lo scorso venerdi. In occasione della consueta conferenza stampa prepartita sono infatti intervenuti i calciatori Scognamiglio, De Rosa e Venditto che hanno parlato a nome di tutta la squadra chiedendo garanzie circa il proprio futuro a Torre Annunziata. “Siamo stanchi di essere accusati di essere mercenari. Non percepiamo spettanze da dicembre, il presidente Giannatiempo ci ha onorato fino a quel mese, ma vogliamo chiarezza sul futuro”. Il calcio insegna che proprio le difficoltà spesso fanno gruppo. La conferma di tale assioma si manifesta pienamente a Bitonto. Una gara dominata dai padroni di casa, ma conquistata dai bianchi in virtù di un’ottima organizzazione di gioco ed una grande efficacia difensiva. A questo aggiungiamo il pizzico di vitalità in più derivato da pedine messe sinora in disparte che hanno quindi voluto dimostrare il proprio valore sfruttando a pieno la possibilità concessa. Parliamo di Rosario Stanzione, attaccante utilizzato col contagocce quest’anno, ma che a Bitonto, schierato in luogo del febbricitante Incoronato, ha segnato il gol partita. Minuto 16: dopo alcune buone occasioni sciupate dai locali il Savoia conquista un angolo. Batte De Rosa, palla che perviene a Stanzione il quale colpisce di testa per l’1-0. D’ora in poi sarà un assedio neroverde. Due volte Potenza va vicino al pareggio, ma una volta un super Masullo, un’altra il palo gli negano la gioia della rete. Verso la fine del primo tempo un altro legno, stavolta la traversa, salva i bianchi su testa di Iannini. La ripresa riparte sullo stesso copione. Bitonto a fare la partita, Savoia affidato al contropiede. Ma se si escludono un paio di occasioni sventate ancora da Masullo in collaborazione con la difesa, i bianchi non corrono particolari rischi fino alla fine, difendendo il vantaggio e sfiorando il raddoppio con Semplice. Ora la classifica è più tranquilla: i playout sono staccati di sette punti, mentre i playoff sono avanti di quattro. ROBERTO SCOGNAMIGLIO Il tabellino US Bitonto – FC Savoia 0-1 (0-1) Marcatori: al 16’ pt Stanzione Bitonto (4-4-2): Galeano, Cantatore (dal 27’ st Di Matera), De Pasquale, Senso, Maglione, Marcosano, Modesto (dal 7’ st Giuntoli), Iannini, Pignatta, Potenza (dal 30’ st Costantino), Lisi. A disposizione: Montagna, Ciofani, Scarlato, Viola. All.: Zunico Savoia (4-4-2): Masullo, Salvatore, Pariggiano (dal 35’ st Barone), Chisena, Riccio, Scognamiglio, Semplice, Siciliano (dal 30’ st Esposito), Prisco, De Rosa, Stanzione. A disposizione: Ingenito, Immobile, La Monica, Santoro, Abate. All.: La Cava Arbitro: Aloisi di Avezzano Ammoniti: Semplice, Stanzione, Pariggiano (SAV), Potenza, Pignatta (BIT) Note: pomeriggio gelido, campo in discrete condizioni. Spettatori: 800 circa di cui 50 circa provenienti da Torre Annunziata. Angoli: 6-2 per il Bitonto. Recuperi: 1’ pt; 4’ st