A cura della Redazione
Savoia Basket, il presidente: "Ora puntiamo al campionato" Ancora una volta la squadra di Castaldo dimostra la sua grandezza, riuscendo a vincere la coppa di lega nelle final four del campionato di serie D. Durante gli incontri, disputati al palazzetto dello sport di Boscoreale nei giorni sabato 19 e domenica 20 scorsi, si è assistito a tre partite che rappresentano il degno preludio alla seconda fase del campionato. Tre sfide equilibratissime che hanno regalato grandi emozioni. Sabato 19 il Basket Capua si è qualificato per la finale, battendo il Cus Minucci. Il Savoia Basket, invece, ha condotto per tutti e quattro i tempi su un Basket Sarno davvero fenomenale, che ha dovuto però arrendersi sotto i colpi di Carrozzo, Cipriano e del giovane Campanile, classe ‘89, che è riuscito a contribuire alla causa, portando a termine azioni di gran classe. Domenica 20, quindi, si sono affrontate le due finaliste, Capua e Savoia. I torresi partono subito in vantaggio, ma un fallo dubbio, sanzionato a Sabatino con troppa leggerezza da un pessimo duo arbitrale, fa andare su tutte le furie coach Castaldo, a cui viene fischiato il secondo tecnico ed è perciò costretto ad abbandonare il campo. Il Capua vede la possibilità di rimontare, ma gli oplontini non ci stanno e nonostante siano orfani del loro coach e guidati dal vice Pierro, stringono le maglie difensive chiudendo la partita per 90-84. Grande soddisfazione del presidente Romito: "Finalmente una squadra che rispecchia lo spirito della società, affamata e mai doma, che può centrare l’accoppiata coppa-campionato. Sono sicuro che i ragazzi ci daranno ancora tante soddisfazioni, anche perché quest’ anno, come non mai, la squadra è seguita da un pubblico folto e caloroso che non fa mai mancare il suo apporto sia nei match casalinghi sia in quelli esterni". ESMERALDO NAPODANO