A cura della Redazione
Savoia basket, vicina la poule promozione Una settimana che inizia con la vittoria di lunedì 3 dicembre dell’under 19 sul Basket Sarno, un meritato successo che riaccende nei giovani atleti la speranza e la voglia di combattere per la qualificazione alla seconda fase. Speranza che perdura ancora adesso avendo sconfitto, la settimana successiva, l’imbattuta del girone, la Scandone A.ir. Avellino. Festa e compagni giocano, orfani dell’allenatore Castaldo e guidati dal vice coach Pierro, la partita della stagione dando il meglio di sé stessi. Ora resta solo Partenope, per una sfida che decreterà chi delle due squadre accederà alla fase successiva. Ma le belle notizie non finiscono qui. Infatti, sabato 8 dicembre gli under 15 oplontini, guidati dal coach Sabatino, hanno conquistato la loro prima, agognata, vittoria ai danni di un’agguerrita Progetto Pianura. Domenica, poi, è il trionfo completo: l’under 14 del giovane ma competente coach Scaramozza, esordisce battendo i compaesani dell’associazione don Bosco T.A. nella prima stagionale del campionato regionale. La chiusura della giornata è affidata ai compagni più grandi della serie D, che hanno affrontato a Mugnano il Baloncesto, in una partita che vede un Carrozzo in piena forma dettare le regole del gioco. I primi tre quarti sono completamente in mano agli oplontini che distanziano gli avversari di 40 punti, chiudendo il quarto sul 29-69. Nella prima metà dell’ultimo quarto i torresi sembrano perdere il mordente e il Baloncesto passa in attacco realizzando ben 17 punti. Il Savoia non ci sta, e richiude le maglie difensive evitando agli avversari di andare oltre i 46 punti. La prossima partita è fissata a domenica 16 dicembre, alle ore 19.00, al palazzetto dello sport di Boscoreale sito in via Panoramica, contro la Magic Team Benevento, seconda in classifica a 4 punti. Una partita che, in caso di vittoria del Savoia, sancirebbe, a due giornate dal termine della prima fase, la matematica qualificazione alla poule promozione degli oplontini. ESMERALDO NAPODANO