L’aceto bianco o rosso è molto utile per sgrassare, igienizzare e deodorare il forno. Dopo averlo fatto intiepidire, passate nel forno una spugnetta che avete intinto nell’aceto puro. Poi asciugate con uno straccio.
Dopo lunghi periodi di non utilizzo, fate un ciclo a vuoto della vostra lavastoviglie, versandoci un litro di aceto: la libererà da ogni impurità.
Per pulire i contenitori in plastica di cibo, versatevi dentro un bicchiere di aceto e dopo mezz’ora lavateli utilizzando quello stesso aceto, poi sciacquate ed asciugate bene.
Per eliminare il forte odore di vernice, mettete nelle stanze qualche contenitore contenente aceto.
Per far brillare vetri e cristalli, lavateli con acqua e aceto in parti uguali: risplenderanno e resteranno puliti più a lungo.
Se volete preparare toast cotti uniformemente su entrambi i lati, avvolgeteli in un foglio di carta stagnola prima di infilarli tra le pinze. E’ un espediente molto utile, soprattutto se il vostro tostapane è un po’ vecchio.
Quando riponete le borse, estive o invernali, riempitele negli angoli di carta velina bianca, in modo che mantengano la loro forma originale.
Per togliere le macchie di vino rosso dalle tovaglie, usate l’acqua di cottura dei fagioli. Immergetevi la parte macchiata per mezz’ora, poi lavate normalmente.
Per contrastare l’odore delle lettiere di criceti, gatti ed uccelli, spargete una tazzina da caffè di bicarbonato di sodio sul fondo. Inoltre, il bicarbonato non è assolutamente pericoloso per gli animali.