Raccogliere l’acqua piovana è un sistema ecologico ed economico per innaffiare l’orto o le vostre piante.
Inoltre, per i fiori, usate l’acqua con cui lavate verdura e frutta. Risparmierete in tal modo oltre 6 mila litri di acqua in un anno.
Usate lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico. Così si risparmiano circa 10 mila litri di acqua all’anno per famiglia.
L’acqua di cottura della pasta è ideale per lavare piatti e stoviglie. Ha un forte potere sgrassante e fa risparmiare acqua e detersivo.
Chiudete il rubinetto mentre passate lo spazzolino sui denti e tappate il lavandino mentre vi radete con il rasoio da barba.
Se i rubinetti di casa vostra non ce li hanno, applicategli i diffusori. Il getto d’acqua si arricchisce di aria ed il risparmio è assicurato.
Per lavarsi le mani è inutile tenere sempre aperto il rubinetto. Apritelo per bagnare le mani e e il sapone poi richiudetelo.

Le mele si manterranno più a lungo se le conserverete coperte di sabbia in una cassetta.
Il ciuffetto verde e la crosta dura del finocchio possono arricchire un passato di verdure. Basta lavarli con cura, tagliarli finemente e poi unirli alle solite verdure. Danno un aroma particolare e rendono tutto più digeribile.
Volete insaporire le prugne secche? Preparate del tè molto forte, zuccheratelo, immergetevi il frutto e lasciate riposare per una notte intera.
Per pulire ed ammorbidire i guanti in pelle non c’è niente di meglio del latte. Basta farne intiepidire un po’ in un pentolino e poi passarlo sui guanti.