Poche gocce di ammoniaca in acqua e sapone sono utilissime per pulire spazzale, pettini, scope e bronzi dorati.
I fornelli della cucina tornano perfettamente lucidi strofinandoli con aceto e sale fino.
Per smorzare il profumo intenso dell’aglio, e renderlo anche più digeribile, tenetelo a bagno un paio d’ore nel latte, prima di usarlo nelle preparazioni dei piatti.
Per evitare che la pastafrolla si sfaldi, mettete nell’impasto qualche goccia di limone.
Se le carote bollite non hanno sapore, aggiungete all’acqua di cottura un po’ di succo di mela.
La carne si cuoce più facilmente e rimane leggera se viene cotta in una pentola a vapore, con due dita di birra.
Il vostro parquet di rovere si è macchiato di olio? Preparate un impasto di polvere di argilla e aceto bianco, da stendere sulla macchia e lasciare a riposo per circa un’ora. Se non trovate la polvere di argilla, potete utilizzare il talco, la segatura o la polvere di pomice. Alla fine, su tutta la zona, dopo che avete tolto la macchia, passate diverse “mani” di cera per uniformare e rendere nuovamente idrorepellente il legno.
Per impedire che i capi di cotone si stingano al primo lavaggio, lasciateli a bagno per una notte in acqua e due cucchiai di sale grosso.