PEPERONI
Per digerire i peperoni, dopo averli mangiati fate cadere sulla lingua qualche goccia di limone.
Bevete al mattino un centrifugato di carota, cetriolo e un po’ di peperone. E’ la formula per ottenere un volto giovane e levigato. Queste verdure contengono antiossidanti che combattono i radicali liberi.
Il sale al peperoncino si prepara così: mettete nel frullatore un chilo di sale, pulite accuratamente quattro peperoncini secchi con un panno umido, per eliminare ogni traccia di polvere. Poi tagliuzzateli e frullateli insieme al sale.
Come si conservano i peperoncini? Si taglia il picciolo che eccede, si puliscono con un panno asciutto e si espongono al sole coperti da un telo leggero. Poi si dispongono in vasi, in piedi, coperti di aceto, al freddo e al buio. L’aceto deve corpire tutti i peperoncini.

MELAGRANE
Le melagrane appese con nastri dorati, verdi e rossi possono essere molto decorative: dopo averle lucidate con un panno, alcune potranno essere tagliate a metà, per un maggior effetto.
Non solo come decorazione, la melagrana è utile negli armadi per profumare la biancheria e allontanare le tarme. Tagliate il frutto a metà. Riempite gli spicchi con qualche chiodo di garafano. Quindi passate prima una metà e poi l’altra con cannella in polvere, avvolgete e lasciate essiccare per circa 15 giorni. Togliete la carta velina, fate un buco in ogni metà, legatevi un nastrino e appendetele all’interno dell’armadio.
Ecco un latte detergente naturale: a mezza tazza di latte aggiungete mezza tazza di chicchi di melagrana con bicarbonato e un cucchiaio di olio di mandorle dolci.