LAMPADARI PULITI
I lampadari “a gocce” si possono lavare velocemente: infilate un paio di guanti di cotone e bagnate quello di sinistra nell’alcol. Con questa mano laverete le gocce mentre con l’altra le asciugherete.
Per pulire le plaffoniere di casa e le lampade alogene a muro, utilizzate il phon. Date una bella soffiata di aria tiepida. La polvere volerà fuori.
Anche le lampadine per diffondere la giusta luce richiedono una pulizia almeno mensile. Dovreste staccare la corrente e spolverarle per bene, riavvitandole con cura.
Gli abat-jour di pergamena si puliscono in questo modo: preparate acqua tiepidissima e sapone di Marsiglia. Intingetevi uno straccetto e passate tutta la superficie. Ripassate con un secondo straccio pulito per togliere il sapone e, infine, un cencio bagnato per sciacquare.

UOVA, POLPETTE E PIZZE
Per appurare la frescehezza delle uova, bisogna metterle in un recipiente pieno d’acqua fredda. Se l’uovo va a fondo, significa che è fresco e di giornata, altrimenti non lo è. Inoltre, se un uovo, una volta aperto, ha l’albume acquoso e non compatto significa che non è fresco.
Per cucinare delle uova sode perfette, dovete farle cuocere in acqua fredda, aggiungendo due cucchiai di aceto.
Polpette antischizzo: prima di friggerle passatele nella farina. Ciò eviterà che, durante la cottura, l’olio spruzzi qua e là, sporcando dappertutto.
Le pizze fatte in casa risulteranno croccanti al punto giusto se durante la preparazione aggiungerete all’impasto due cucchiaini di acqua gassata.