MATERASSI
Appena alzati al mattino, rovesciate lenzuola e coperte ai piedi del letto e mettete i cuscini appoggiati a un ripiano. Così facendo lascerete prendere aria al materasso. Lasciate la finestra della camera da letto aperta almeno 10 minuti per il cambio d’aria e per eliminare la polvere.
Se dormite su materassi a molle o in gommapiuma, togliete la fodera una volta al mese, passandoli su entrambi i lati con l’aspirapolvere.
Se invece avete il materasso in lattice, la manutenzione è più semplice perché il materiale è anallergico e ostile agli acari, per cui è sufficiente fargli prendere un po’ d’aria al cambio della biancheria.
Se avete il materasso in lana, fatelo rifare ogni 3-4 anni, aggiungendo lana o crine.
Tutti i materassi vanno girati almeno ogni mese.

TOGLIERE LE MACCHIE
Nel caso di macchie sulle pareti, quando pulite fate molta attenzione alle zone intorno agli interruttori: non usate uno straccio bagnato, ma uno appena inumidito.
I soffitti anneriti dal fumo delle sigarette o dai vapori della cucina, si puliscono con uno straccio per pavimenti asciutto fissato su una scopa, poi si passa uno straccio per pavimenti immerso in acqua tiepida con un po’ di detergente delicato, strizzandolo bene.
Se la tappezzeria macchiata di unto è di stoffa, stemperate in una tazza un cucchiaio di amido con una sufficiente quantità di alcool. Mettete questo preparato sulla macchia e lasciate seccare. Strofinate energicamente e spazzolate, ripetendo il procedimento se necessario.