A cura della Redazione
Salta l´accordo per la nascita della nuova giunta. Stasera un altro incontro Nulla di fatto per la nascita della nuova giunta Starita. Le forze politiche riunitesi ieri sera nella sede del Partito Democratico di Torre Annunziata non sono riuscite a trovare un accordo nonostante la presenza dello stesso primo cittadino. Tutti chiedono almeno una propria rappresentanza in giunta, mentre invece il numero degli assessori è inferiore rispetto alle richieste. Ma l’accordo non sembra lontano. Stasera una delegazione composta dai quattro gruppi politici (Pd, Nuovo Centro, MpC, federazione Nuovo Psi-TdV), insieme allo stesso sindaco Starita (foto), tornerà a riunirsi per cercare di trovare una soluzione gradita a tutti i partiti. Intanto si spacca il movimento “Progressisti e Democratici”. «Se il nostro ex assessore non farà parte della nuova giunta – aveva detto il segretario De Rosa nell’ultimo interpartito - noi ci tireremo fuori da qualsiasi accordo». La richiesta non fu accettata perché l’intenzione delle forze politiche è quella di schierare in campo, almeno in questa nuova fase politica, una squadra di governo con uomini e donne non legati agli apparati di partito. Tuttavia ieri sera era presente all’incontro il capogruppo Francesco Anzalone, subentrato in consiglio comunale proprio per sostituire Raiola. «La sua presenza – ha affermato un dirigente dei Progressisti – è a titolo personale, perché noi abbiamo deciso di non far parte della nuova maggioranza». Stasera il sindaco solleciterà i partiti a trovare subito un accordo, in vista anche delle imminenti scadenze amministrative. Il primo atto ufficiale che attenderà il nuovo esecutivo, infatti, è l’approvazione della proposta di bilancio di previsione, in cui saranno fissate le aliquote Tari (Tassa sui rifiuti) e Tasi (la nuova imposta comunale sugli immobili).