A cura della Redazione
Documento politico-programmatico del Nuovo Centro Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della neo gruppo consiliare "Nuovo Centro", a cui hanno aderito i consiglieri Domenico Ossame, capogruppo, Rocco Manzo, Antonio Pallonetto e Marcello Vitiello: «La nuova situazione politica: dalla revoca della Giunta precedente a quella attuale avvenuta su iniziativa del Sindaco nell’agosto dello scorso anno, che ha richiesto scelte coraggiose e posizioni inequivocabili, oltre ogni logoro tatticismo. I problemi di Torre Annunziata impongono a tutti un approccio nuovo e responsabile. Basta arroganze e trame da bar! Il Gruppo Consiliare “Nuovo Centro” nasce per corrispondere a questa esigenza e si mette a disposizione della Città, navigando in mare aperto. Non a caso il nostro Gruppo è composto dell’attiva presenza di consiglieri eletti sia nelle file della vecchia maggioranza sia nei raggruppamenti che erano collocati all’opposizione. Questo per mettere in campo un modo nuovo di sviluppare l’azione politica ed amministrativa, fondato sui problemi fondamentali della Città, tenendo nella massima considerazione i nodi irrisolti delle periferie, aggredendo tante vicende irrisolte da anni. Una serie di rilevanti fatti politici, come affermato in premessa - la nomina della Commissione di Accesso, la successiva decisione di dare vita ad un esecutivo tecnico e l’adesione del Sindaco di aderire al Partito Democratico - stanno, oggettivamente, imponendo una nuova agenda politica programmatica, un “nuovo inizio”, come affermato dal Sindaco. Nuovo Centro intende concorrere alla soluzione dei problemi, sottrarsi a scontri personali, impegnarsi nel merito delle questioni, come dimostra l’attività svolta dai consiglieri che compongono questo gruppo. Tale impostazione non presenta nessun deficit: ne di identità, perché “Nuovo Centro” è composta da eletti che per tradizione politiche e culturali si collocano nello schieramento politico in una posizione di centro, ne un deficit di chiarezza sulle alleanze, perché sui confini della coalizione esprimiamo pieno consenso alle indicazioni avanzate dal Sindaco e del partito che ha scelto (che ha dichiarato la propria incompatibilità con accordi, intese, alleanze con Centro Democratico). Sul piano del programma consideriamo indispensabili alcune scelte: a) Una nuova capacità di pianificazione urbanistica nel cui orizzonte collocare scelte importanti per il centro antico della città; b) Interventi radicali nella periferia sud per dare valore alle potenzialità naturali del territorio, derivanti dalla contiguità con il parco archeologico di Pompei e con la risorsa mare, studiando soluzioni alternative anche per il grande Progetto Sarno; c) Una riforma totale del sistema sociale municipale che vuole garantire a tutti i cittadini la fruizione dei servizi sociali ritenuti indispensabili, rimuovendo quegli aspetti che hanno reso quel settore della pubblica Amministrazione più che un erogatore di servizi uno strumento di raccolta del consenso; d) Un’attenzione ai problemi dell’ambiente, dello sport e delle strutture che ne consentono l’attività; e) La soluzione dei problemi legati alla trasformazione del diritto di superfice in diritto di proprietà per centinaia di cooperatori; f) Il rilancio del presidio ospedaliero di Boscotrecase sia dal punto di vista funzionale che dei servizi offerti, attraverso una pressante iniziativa da mettere in campo nei confronti della direzione generale dell’ ASL NA 3 e della Regione Campania; g) Un approfondimento sulle tematiche inerenti alla persistente crisi occupazionale dell’area Torrese, realizzando iniziative per sostenere l’occupazione e favorire la tutela di soggetti (giovani e meno giovani) che hanno difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro; h) Una Riforma dell’amministrazione nell’ottica di un recupero dell’efficienza ed economicità gestionale, un’ottimizzazione delle procedure operative interne agli uffici e una migliore gestione delle Risorse Umane, che lavorano ancora in modalità organizzative per compartimenti stagni. Alla luce di queste considerazioni il Gruppo Consiliare “Nuovo Centro” intende avviare nelle prossime settimane, un confronto di merito con li PD e le altre forze politiche che condividono il progetto di “nuovo inizio” messo in campo dal Sindaco, nel pieno rispetto dei vincoli di alleanze e di natura programmatica precedentemente esposti».