A cura della Redazione
I risultati delle elezioni a Torre A.: exploit dei "grillini". Eletto Falanga Boom del MoVimento 5 Stelle anche a Torre Annunziata. In piena sintonia con i dati nazionali, i grillini "spopolano" nella città oplontina raccogliendo il 21,14 per cento dei consensi al Senato, pari a oltre 3 mila 723 voti, e 4.622 preferenze (22,91 per cento) alla Camera. La lista di Beppe Grillo diventa così il terzo partito, dietro al Popolo della Libertà (23,95 per cento, oltre 4 mila 832 preferenze alla Camera e 4.336 voti, 23,95 per cento, alSenato) e al Partito Democratico, che mantiene il primato con il 27,10 per cento (5 mila 469 voti alla Camera e 30,04 al Senato con 5.469 preferenze). Non sfonda Centro Democratico, formazione politica di recente costituzione, nonostante la candidatura di Antonio Gagliardi. Il partito di Tabacci e Donadi non va oltre un modesto 2,71 per cento e 479 preferenze raccolte al Senato, ed il 3,34 per cento e 675 voti alla Camera. Va detto, comunque, che il risultato di Torre Annunziata è il migliore, assieme a quello di Torre del Greco, di tutti i 92 comuni della provincia di Napoli, La lista con Monti per l’Italia (con UdC e Fli) raccoglie al Senato poco meno dell’8 per cento, con 1.369 preferenze, e si attesta al 5,97 per cento alla Camera (1.206 voti). Alla Camera l’UdC tocca quota 578 (2,86 per cento) e Fli racimola 96 preferenze (0,47 per cento) La lista Rivoluzione Civile-Ingroia colleziona il 2,10 per cento dei consensi (371 voti) al Senato e il 2,34 alla Camera (473 voti). Fiamma Tricolore, dove era capolista Gennaro Di Paolo, chiude alla Camera con 204 voti (1,71 per cento). Un ultimo dato, per certi versi curioso, è che la Lega Nord ha raccolto 57 voti alla Camera e 21 al Senato. Nel complesso, la coalizione di Bersani raggiunge alla Camera il 33,79 per cento dei consensi, mentre il centrodestra di Berlusconi il 28,35 per cento. Al Senato il centrosinistra raccoglie il 36,44 per cento, il centrodestra il 29,41. I dati sull´affluenza a Torre Annunziata Hanno votato alla Camera 20.873 elettori, pari al 61,64 per cento. Al Senato, invece, i votanti sono stati 18.178, il 60,91 per cento. Rispetto al dato nazionale, nella città oplontina l’affluenza è stata inferiore di poco più del 15 per cento. Mentre, rispetto alle elezioni politiche del 2008, siamo nell´ordine di un calo del 5 per cento. A Torre Annunziata gli elettori per la Camera erano 33.862, di cui 16.001 maschi e 17.861 femmine. Per il Senato, invece, 29.844, di cui 13.989 maschi e 15.855 femmine. GLI ELETTI Il PdL ha fatto il pieno al Senato, coprendo per intero tutti i 16 seggi a disposizione del vincitore, visto che nessun partito alleato ha raggiunto la soglia di sbarramento del 3 per cento. Pertanto risultano eletti sia l´avv. Ciro Falanga (già parlamentare di Torre Annunziata, 13° posto in lista), che Pierino Langella (assessore provinciale di Boscoreale, 16° posto in lista). Eletto alla Camera anche il parlamentare uscente Nello Formisano (capoliista con Centro Democratico in Campania 1) di Torre del Greco. Il partito, nato appena il 28 dicembre 2012, ha ottenuto 6 parlamentari alla Camera dei Deputati. (Notizia aggiornata alle ore 9,00 del 26 febbraio 2012)