A cura della Redazione
Consiglio comunale: question time su rifiuti e Asl Na3 Approvati, all´unanimità, gli atti all´ordine del giorno della seduta di consiglio comunale di stamattina: lo schema di convenzione del Servizio di Tesoreria per l´inidizione del nuovo appalto, visto che quello con la BNL è scaduto il 31 dicembre 2012; il regolamento per i controlli interni. Ma la seduta è stata caratterizzata dagli interventi dei consiglieri comunali in merito all´emergenza rifiuti in città e alla problematica relativa all´Ospedale civile di Boscotrecase. Ha aperto la discussione il consigliere Antonio Gagliardi, che ha posto l´accento sulle dicariche abusive di rifiuti presenti nel centro storico e nella periferia della città. «Quali sono i motivi di questo scempio ambientale? E´ colpa della Multiservizi - ha detto Gagliardi - o c´è stato un peggioramento del senso civico dei cittadini?». I consiglieri Francesco Anzalone e Davide Alfieri hanno puntato il dito nei confronti della direzione dell´Asl Na3, rea di trascurare le esigenze del nosocomio di Boscotrecase. Sono seguiti, sempre sugli stessi argomenti, altri interventi ad opera dei consiglieri comunali Enzo Sica, Domenico Roviello, Francesco Donadio, Marcello Vitiello e Raffaele De Stefano. Sull´emergenza rifiuti il sindaco Starita ha spiegato che le criticità sono dovute al fatto che la discarica di Caivano funziona a giorni alterni e quindi risulta difficile per gli automezzi sversare quotidianamente i rifiuti prelevati sul territorio. Ma ha assicurato anche che sarà incentivata l´opera di sorveglianza ambientale per evitare che continuino gli scarichi abusivi di rifiuti. Per la questione Asl, il sindaco si è impegnato ad intervenire presso la Regione Campania per evidenziare il problema sollevato dai consiglieri comunali.