A cura della Redazione
Torre Annunziata al voto. Spoglio live su torresette.it dalle 15 del 7 maggio Ci siamo. Ai nastri di partenza 6 candidati sindaci e 488 aspiranti consiglieri comunali per 24 posti disponibili. Il 6 e 7 maggio i cittadini saranno chiamati a scegliere chi amministrerà Torre Annunziata per i prossimi cinque anni. Le liste in campo sono ventidue. Torre nel Cuore sosterrà Carmen Pisani; Insieme per Torre schiera come candidato a primo cittadino Luciano Donadio; Gennaro Di Paolo sarà appoggiato da Lega Sud Ausonia, Uniti per Torre, Novantesimo e Ripartiamo; poi c’è Antonio Gagliardi, a capo della coalizione del Nuovo Centrosinistra formata da Sinistra Ecologia Libertà, Italia dei Valori e Federazione della Sinistra-Verdi; Arca, Pd, Popolari per il Sud, Centro Comune e Partito Socialista Italiano sostengono Vincenzo Sica; infine, il raggruppamento di centrodestra in appoggio a Giosuè Starita, sindaco uscente, con Orgoglio e Dignità, Progressisti e Democratici, Torre del Valore, Api, Nuovo Psi, Futuro e Libertà, Noi Sud e UdC. Le urne saranno aperte domenica 6 maggio, dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 7 maggio, dalle ore 7 alle ore 15. Viene eletto sindaco colui che otterrà il 50 per cento più 1 delle preferenze. Nel caso ciò non accadesse al primo turno, si procederà al ballottaggio, che si svolgerà il 20 e 21 maggio. A Torre Annunziata saranno 35.694 i cittadini chiamati alle urne: 16.983 uomini e 18.711 donne (fonte Prefettura di Napoli). Per votare occorre presentarsi al seggio (in ragione della sezione elettorale di appartenenza) muniti della tessera elettorale e di un documento di identità valido. Nel caso in cui la tessera elettorale fosse deteriorata, l’elettore potrà richiedere un duplicato presso l’Ufficio Elettorale ubicato in piazza Nicotera previa autocertificazione. L’Ufficio provvederà all’immediato rilascio del duplicato. Se, invece, la tessera viene smarrita o rubata, bisogna recarsi sempre all’Ufficio Elettorale, ma muniti della copia di denuncia all’Autorità di Pubblica Sicurezza. COME SI VOTA Per votare occorre tracciare una croce sul candidato sindaco prescelto, il cui nome e cognome si trova già stampato sulla scheda (non c’è bisogno di scriverlo). Per dare la preferenza alle liste bisogna contrassegnare il simbolo scelto. Infine, va scritto il cognome del candidato consigliere inserito nella lista prescelta. E’ possibile, inoltre, esercitare il voto disgiunto, ovvero: votare un candidato sindaco appartenente ad uno schieramento (mettendo la croce sul nominativo), ed indicare un candidato consigliere e/o una lista facente parte di una diversa coalizione. CURIOSITA’ Torre Annunziata, tra quelle confinanti, è la città che presenta in termini percentuali il maggior numero di candidati rispetto agli elettori, con l’1,37 per cento. Si pensi che Torre del Greco, che conta il doppio degli elettori, ha una percentuale dello 0,5, così come Boscotrecase, mentre per Trecase il dato si attesta allo 0,2 per cento. Questo significa che nella nostra città, tra quelle eleggibili, si è candidata più di una persona ogni cento. Un vero e proprio record! Allo stesso modo, risalta anche il numero delle liste. Ben 22, a fronte delle 18 presentatesi nella vicina Torre del Greco. Dato affluenza ore 22 di domenica 6 maggio: 48,59 per cento Dato affluenza ore 19 di domenica 6 maggio: 34,49 per cento Dato affluenza ore 12 di domenica 6 maggio: 11,99 per cento