A cura della Redazione
Pubblicità elettorale irregolare, scatta il blitz di carabinieri e vigili urbani Blitz dei vigili urbani e dei carabinieri contro la pubblicità elettorale irregolare. Questa mattina è scattata l´operazione delle forze dell´ordine per contrastare l´abusivismo dei messaggi propagandistici in vista delle elezioni del 6 e 7 maggio. Nel mirino, i cartelloni e gli striscioni dell´Api (partito che sostiene Starita), poi sequestrati dai caschi bianchi, posizionati sui marciapiedi di corso Umberto I (angolo via Gino Alfani) a Torre Annunziata. Fermato anche un furgoncino-spot del candidato sindaco Vincenzo Sica. Giro di vite, poi, sugli striscioni legati ai balconi. I controlli, avviati in seguito ad alcune denunce, tra cui quella del fotogiornalista Salvatore Sparavigna, che ha pubblicato anche un video su Facebook, proseguiranno nei prossimi giorni al fine di far rispettare un´ordinanza del Prefetto circa la corretta assegnazione degli spazi elettorali per ciascun partito e coalizione.