A cura della Redazione
Il vero centrosinistra: "La buona politica per il riscatto della città" Al manifesto affisso una settimana fa dal Partito democratico di Torre Annunziata, in cui con enfasi si indicava Enzo Sica quale candidato alle Primarie per il Pd, fa da contraltare il comunicato diramato da Federazione di Sinistra, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà , e l´associazione "Torre nel Cuore". Ecco il testo: "Federazione di Sinistra, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà e l’associazione “Torre nel Cuore” hanno dato vita a un’intesa programmatica in vista delle elezioni comunali del 2012. Tale intesa è aperta sin d’ora al contributo e alla partecipazione di partiti, movimenti, associazioni ed esponenti della società civile che condividono l’idea di rinnovamento del centrosinistra e che credono nella rinascita socio-economica della nostra Città. Il rinnovamento significa riconciliare la nostra comunità con la rappresentanza democratica attraverso la buona politica. Le Primarie per l’individuazione del futuro candidato sindaco sono un grande strumento di democrazia partecipata, ma allo stesso tempo nel nostro territorio, a causa proprio della disaffezione dei cittadini verso i propri governanti ed ai condizionamenti da parte di apparati partitici e di inquinamenti di vario tipo, potrebbero legittimare la candidatura a sindaco di aspiranti privi di requisiti non condivisi da tutti. Il futuro candidato sindaco deve essere scelto tra donne e uomini con un comune sentire dei valori del centrosinistra e, innanzitutto, con un chiaro profilo di moralità, competenza ed esperienza. Non si è alla ricerca di un “condottiero” che ci salvi dall’”emergenza”, ma di un sindaco che sappia amministrare, collegialmente, insieme ai suoi assessori ed al consiglio comunale. Un sindaco ed un’Amministrazione che siano capaci di ascoltare e interpretare i bisogni dei cittadini, attraverso meccanismi trasparenti e inclusivi, proponendo loro non solo singoli interventi slegati, ma un progetto complessivo e di sistema in grado di affrontare al meglio il futuro di Torre Annunziata. Sulla base di questi principi e di un quadro programmatico condiviso, si può riaprire un confronto con il Partito Democratico per addivenire ad un accordo politico, che proietti la coalizione verso le elezioni dell’anno prossimo che accolga le istanze dei cittadini e delle parti sociali, attraverso un rapporto costante tra amministratori ed amministrati, sebbene nel rispetto dei ruoli. Le idee e le proposte di questa intesa sono a disposizione del centrosinistra e della città per costruire insieme una nuova stagione politica".