A cura della Redazione
Brogli elettorali. Sentiero si difende e parla di strumetalizzazioni “Dalla stampa apprendo di un provvedimento giudiziario ove vengono rilevate presunte irregolarità relative allo scrutinio delle votazioni delle elezioni regionali 2010. Mi preme innanzitutto precisare, a conferma della mia più totale estraneità ai fatti narrati, che il Tar Campania, nei mesi scorsi, ha disposto una verifica dello scrutinio. Verifica effettuata sotto l’egida della Prefettura ed in contraddittorio con il presunto contro-interessato. La verifica ha fugato ogni dubbio. Per altro, domani il Consiglio di Stato, chiamato a decidere l’ennesimo ricorso di un presunto contro-interessato, potrà definitivamente chiudere la questione. Dispiace che il riferito provvedimento cautelare sia stato emesso un giorno prima dell’udienza innanzi al Consiglio di Stato. La particolare spiacevole coincidenza mi obbliga a chiedere ai vertici del mio partito che vengano richiesti i più opportuni approfondimenti da parte degli organi a tanto deputati. Nel ribadire, comunque, la piena fiducia nella magistratura, mi riservo di tutelare la mia immagine affinché non si possano creare volgari speculazioni in ordine a fatti, come detto, già ampiamente chiariti dall’autorità amministrativa”. Consigliere regionale Raffaele Sentiero