A cura della Redazione
Il PD annuncia il suo candidato sindaco alle Primarie: è Enzo Sica Il Pd sceglie Enzo Sica (foto) quale suo candidato sindaco alle Primarie di coalizione. La notizia è rimbalzata su Facebook in un post firmato dal segretario cittadino Pierpaolo Telese, dopo la riunione del Direttivo del partito di ieri sera. E questa la conferma di quanto si andava dicendo già da prima dell´estate, segno che la decisione ai vertici del Pd era stata presa ancor prima che la coalizione potesse esprimersi su Primarie sì o Primarie no. Con questa decisione, il Pd ha rinunciato ad una candidatura di un suo rappresentante, dopo aver espresso i sindaci delle ultime quattro consiliature, anche se sotto il simbolo dei DS. Ma cosa pensano di questa decisione gli altri partiti della coalizione? L´Italia dei Valori e Rifondazione Comunista hanno dichiarato sin dal primo momento di non essere interessati alle Primarie, mentre ultimamente anche SEL e Comunisti Italiani, in un primo momento favorevoli, sembrano abbiano preso anche loro le distanze dalla proposta avanzata dal Pd. I partiti di centro, invece, non hanno mai assunto una posizione ufficiale, anche se sembravano non essere favorevoli. La domanda che ci si pone adesso è: chi saranno i candidati che si contrapporranno a Sica alle Primarie, vista la oramai certa defezione di tutti i partiti del centrosinistra, eccetto il Pd? Intanto ad un comunicato ufficiale, il segretario Telese preferisce un post sul social network Facebook per ufficializzare la decisione assunta ieri sera dal Partito Democratico. Ecco il testo: "I Democratici Torresi hanno deciso... dopo aver presentato e chiesto, nel corso di queste settimane, l´adesione degli alleati sulla carta dei principi e delle regole e sul documento politico-programmatico che delinea il nuovo orizzonte progettuale della coalizione, ora, con oltre sette mesi di anticipo, e coralmente, il Pd avanza la propria proposta di candidatura a sindaco nella persona di Enzo Sica. Adesso le Primarie, per spingere chi non è d´accordo a dirlo, ma, anche, a presentare proposte alternative e chiedere, quindi, ai Torresi di scegliere sulla base non di pregiudizi e chiacchericci, bensì di indicazioni e idee, sintomi, questi, di vivacità e pluralismo della coalizione...".