A cura della Redazione
Governo Starita, sempre più a destra. Incassato l´appoggio del PID L´ultima settimana è stato caratterizzato dalla notizia della costituzione a Torre Annunziata di una nuova formazione politica: i Popolari di Italia Domani, fondata dal parlamentare Michele Pisacane, sindaco di Agerola, eletto alla Camera nel 2008 nelle fila dell’UdC, dopo aver militato nella Democrazia Cristiana (1988-97) e poi nell’Udeur (2000-2006). Ora il neo soggetto politico, insieme a Noi Sud, fa parte del Gruppo dei Responsabili, ventuno parlamentari che hanno dato il sostegno al governo Berlusconi. Il primo consigliere comunale oplontino che ha aderito al PID è stato Domenico Ossame (nella foto), candidatosi nel 2007 nelle fila della Margherita, poi passato all’UdC, e divenuto consigliere comunale in seguito alle dimissioni del medico Giuseppe Raiola, che ha assunto la carica di assessore. “Mi adopererò nell’interesse della comunità torrese - ha affermato Ossame - e sosterrò la giunta del sindaco Starita fino al termine della consiliatura”. Se qualcuno aveva ancora qualche dubbio circa l’orientamento politico della coalizione che sostiene l’attuale maggioranza, ora potrà dissiparlo, visto che sono tre le formazioni politiche di destra che appoggiano il sindaco Starita: Noi Sud, Futuro e Libertà e Popolari di Italia Domani, mentre non è presente nessun partito di sinistra. Il “centro” è rappresentato, invece, da due consiglieri dell’UdC e da quattro dell’Api. Cinque, infine, i consiglieri ex Pd oramai in cerca di altri lidi su cui approdare. Sull’altro versante, quello del centrosinistra, si susseguono gli incontri per ricostruire la coalizione che dovrà presentarsi ai nastri di partenza nella primavera del 2012, quando gli elettori torresi saranno chiamati a rinnovare il Consiglio comunale. Partito Democratico, Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Movimento per le Autonomie: si parte da sei formazioni politiche per fronteggiare, alle prossime elezioni, la coalizione di centrodestra. Ma l’intenzione dei segretari cittadini è quella di chiedere l’adesione di altri partiti moderati, nonché della società civile, del mondo dell’associazionismo e dei giovani. “Una chiamata alla armi - hanno puntualizzato i segretari del centrosinistra - contro il fenomeno diffuso del trasformismo e del ribaltonismo, elementi caratterizzanti dell’attuale maggioranza di governo cittadino”. La settimana politica si chiuderà con il congresso cittadino del Circolo di Sinistra Ecologia e Libertà “Sandro Pertini”, a cui aderisce il consigliere comunale Andrea Fiorillo. L’incontro è fissato per domenica 20 febbraio alle ore 10 presso il bar “Nonsolocaffè”. L’altro Circolo, quello di via Plinio, ha da qualche settimana eletto il suo coordinatore, Cinzia Russo, e vede l’adesione del consigliere comunale, ex sindaco, Luigi Monaco. Due Circoli SEL a Torre Annunziata, con due coordinatori, in attesa del congresso cittadino del partito di Vendola che dovrà eleggere un unico organismo con una linea politica chiara ed univoca. Fino a qualche settimana fa i due consiglieri comunali di SEL viaggiavano su binari contrapposti: uno, Fiorillo, a sostegno della maggioranza, l’altro, Monaco, contro. Con il sostegno al sindaco Starita di Futuro e Libertà, rappresentato dal consigliere Amedeo Iovane, Fiorillo ha preso le distanze dal primo cittadino, chiamando fuori anche il vicesindaco Luigi Colucci. Ma rimane critica la sua posizione nei confronti del Partito Democratico, mentre non si comprende appieno il suo atteggiamento nei confronti dei partiti centristi che sostengono l’attuale maggioranza. Dopo il congresso di domenica, forse, molti dubbi si dissolveranno e si conoscerà l’orientamento politico di una parte del partito a Torre Annunziata. (dal settimanale TorreSette del 18 febbraio 2011)