A cura della Redazione
Il Pd chiede l´espulsione dal partito del sindaco Starita Il Partito Democratico di Torre Annunziata ha chiesto l´espulsione del sindaco Giosuè Starita. Nel corso della riunione di ieri, svoltasi nel circolo di corso Vittorio Emanuele, il segretario Francesco Saverio Porcelli, di concerto con il Coordinamento, ha deciso di dare mandato al Comitato dei Garanti di avviare la procedura di allontanamento dal partito del primo cittadino e di tutti quegli iscritti che ricoprono cariche in giunta, in Consiglio comunale e negli Enti di secondo livello. In sostanza, il Pd torrese chiede l´espulsione di Starita, degli assessori Francesco Colletto, Michele Cuomo e Giuseppe Raiola, dei cinque consiglieri dissidenti, Francesco Donadio, Carmine Fabbrocini, Antonio Russo Guarro, Domenico Solimeno e Gaetano Veltro, e di Vincenzo Ascione e Vincenzo De Simone, rispettivamente presidente e membro del Consiglio di Amministrazione della Oplonti Multiservizi. Tra le altre decisioni adottate, c´è quella di promuovere un incontro con i partiti del centrosinistra, di rendere pubblica la posizione del Pd sulla giunta papocchio nominata dal sindaco e di promuovere, con tutte le forze interessate, un confronto sulla base della comune preoccupazione per la deriva antipolitica e personalistica del sistema istituzionale. Eletti, inoltre, i componenti della Segreteria cittadina che sarà composta da Peppe Gallo, Lello Lucibelli, Alessandra Menzione, Beniamino Raiola, Francesco Savarese, Tommaso Solimeno, ed i membri del Comitato dei Garanti formato da Aldo Esposito, Francesco La Rocca, Gianfranco Telese. Nominati anche i presidenti dei Forum: Corrado Cuccurullo (Forum dello sviluppo e delle professioni), Carola Flauto (Forum della cultura e della formazione), Maria Lionelli (Forum dell’Ambiente e del Territorio), e della struttura per il Programma: Lello Ricciardi.