A cura della Redazione
Paradossale: il sindaco sostenuto da due coalizioni! Nel limbo 5 consiglieri Un pacchetto di proposte programmatiche da realizzarsi entro la fine della consiliatura. E´ questo il risultato dell´interpartitico di ieri tra le forze politiche del centrosinistra. Presenti il Pd, l´IdV, SeL e la Federazione di Sinistra, mentre ancora una volta è stata assente l´ApI. Ciascun rappresentate dei partiti presenti ha indicato le proprie priorità da inserire, poi, in un pacchetto di proposte da presentare al primo cittadino in un prossimo incontro, previsto per la settimana entrante. Insieme al documento programmatico, sarà presentato anche quello politico in cui si riafferma la volontà dei partiti di ricostruire la coalizione che ha vinto le elezioni del 2007. Mentre si svolgeva l´interpartitico, un´altra delegazione, quella rappresentata da cinque consiglieri dissidenti del Pd, più quattro dell´Api, quattro di Noi Sud e uno dell ´Udeur (questi ultimi due partiti di centrodestra), con un pressing sempre più serrato verso l´UdC ed altri consiglieri comunali, hanno presentato al primo cittadino un documento di sostegno al suo mandato, oltre a richiedere l´azzeramento della Gìunta. Solo cinque consiglieri rimarrebbero neutrali: i due dell´UdC, uno del PdL, uno di Orgoglio e Libertà, ed un indipendente. Una situazione politicamente paradossale, a cui solo il sindaco Starita potrà mettere la parola fine.