A cura della Redazione
Ufficiale: Raffaele Sentiero è consigliere regionale Raffaele Sentiero (foto) eletto alla carica di consigliere regionale. Sul sito della Regione Campania sono stati pubblicati i nominativi dei consiglieri eletti. Dopo un palpitante testa a testa con Francesco Barbato, il presidente del Consiglio comunale oplontino è riuscito, dunque, ad aggiudicarsi la sfida nella circoscrizione provinciale di Napoli per una manciata di voti. Sono 5.586 le preferenze raccolte da Sentiero, un risultato eccezionale che lo catapulta tra gli scranni di Palazzo Santa Lucia tra le fila della lista Noi Sud. Francesco Barbato resta poco al di sotto (5.571 voti) e non ce la fa ad aggiudicarsi il seggio. A Torre Annunziata, Sentiero ha raccolto 955 preferenze. La città ritrova, così, dopo circa quarant´anni, un suo rappresentante nelle istituzioni regionali. L´ultimo a rappresentare Torre Annuziata alla Regione Campania fu Francesco Porcelli. La presenza di un referente in seno all´Assise regionale speriamo possa giovare allo sviluppo di Torre, le cui istanze, ne siamo certi, verranno senza dubbio poste all´attenzione del governatore Stefano Caldoro da parte dal neo consigliere regionale Sentiero. Un´altra buona notizia per Torre Annunziata arriva tra le fila di Italia dei Valori. Anita Sala, nata in Belgio, ma vissuta per tanti anni nella nostra città ed attualmente residente a Leopardi, è stata eletta nell´IdV al Consiglio regionale della Campania. Insieme a lei, va in Consiglio anche Nicola Marrazzo (per lui, un vero e proprio plebiscito con oltre 13mila preferenze), presidente uscente della Commissione Bilancio della Regione, che ha permesso lo stanziamento di ben 400mila euro per la riqualificazione del Quartiere Carceri. «Siamo molto soddisfatti degli esiti del voto - spiega la segretaria cittadina dell´IdV, Nives Pagano -. Avevamo puntato su due nomi in questa tornata elettorale: Marrazzo e Sala. Ebbene, gli elettori, ai quali va il nostro sincero ringraziamento, ci hanno premiato. In Consiglio regionale saremo rappresentati da due persone di spessore politico ed umano, che hanno a cuore le sorti della nostra città».