A cura della Redazione
Italia dei Valori, mobilitiamoci per De Luca «Vi chiedo di aiutarmi a fare in modo che in Campania non muoia anche la speranza». Così ha concluso il suo intervento Vincenzo De Luca, salutato con una vera e propria ovazione, al congresso nazionale dell’Italia dei Valori a Roma, di venti giorni fa. E l’IdV gli ha dato il suo convinto sostegno per la candidatura a presidente della Regione. Tra i delegati che applaudivano De Luca, c’era anche Antonio Gagliardi, assessore nella giunta Starita, entusiasta per l’appoggio del suo partito al sindaco di Salerno. «Solo con una guida autorevole - afferma Gagliardi - e con un centrosinistra unito, possiamo sperare di farcela a battere il centrodestra in Campania e quella di De Luca è stata una scelta indovinata. Non è un caso - prosegue - che è popolarissimo e rappresenta uno dei pochi amministratori del centrosinistra in crescita nei sondaggi». Anche la segretaria cittadina dell’IdV, Nives Pagano, è della stessa opinione. «Nel periodo estivo sono spesso a Salerno ed ho potuto verificare personalmente l’efficacia dell’azione amministrativa di De Luca - dichiara - ed i numerosi risultati positivi che ha raggiunto come sindaco di quella città. Se trasferirà alla Regione le sue capacità, competenze ed esperienze sicuramente sarà un ottimo presidente». A Gagliardi e Pagano si affianca in questa valutazione il capogruppo consiliare Raffaele De Stefano. «Sono convinto che con la candidatura di De Luca alla presidenza della Regione Campania, il centrosinistra potrà avere delle buone chances di vittoria - sostiene De Stefano -, perché il sindaco di Salerno gode della stima di tantissimi cittadini campani, indipendentemente dalla loro appartenenza politica. Ciò potrà rappresentare il vero valore aggiunto per fargli superare, nelle preferenze, il candidato del centrodestra». Altrettanto convinti dell’appoggio a De Luca sono gli altri due consiglieri comunali dipietristi, Luigi Cirillo e Francesco Gentile. «Il sindaco di Salerno è un politico del fare - sottolinea Cirillo -, in quanto ha dimostrato con i fatti di aver trasformato la città che amministra in un modello da imitare, da ogni punto di vista, ad iniziare dalle positive trasformazioni urbanistiche per finire con l’ottimo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti, che è addirittura al 75 per cento!». «Sotto la guida di De Luca, Salerno è diventata un “gioiello” - aggiunge Gentile - ed i suoi cittadini parlano in modo entusiastico del loro sindaco; ecco perché anche qui a Torre Annunziata sosterremo tutti insieme, noi dell’Italia dei Valori, con le altre forze politiche del centrosinistra, il candidato alla presidenza della Regione. Siamo convinti - continua Gentile - che una volta eletto, potrà imprimere una vera svolta alla Campania e, di conseguenza, anche alla nostra città che ha bisogno dell’intervento dello Stato e della Regione soprattutto per quanto riguarda l’occupazione». E nella lista dell’IdV per le Regionali, chi sosterrete? «In mancanza di una candidatura di un nostro concittadino - afferma De Stefano - appoggeremo il consigliere regionale uscente Nicola Marrazzo, presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania». Per quale motivo? «E’ stato il promotore della norma, inserita nella Finanziaria 2010 della nostra Regione, contro l’installazione di centrali nucleari e di depositi di materiali radioattivi in Campania - dichiara Pagano -; e per noi, che siamo convinti ambientalisti e sostenitori delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, è una questione di notevole importanza». Solo per questo? «No - riprende Gagliardi -. Marrazzo ha dimostrato sempre attenzione per le problematiche di Torre Annunziata, tanto è vero che si è attivato per lo stanziamento di ulteriori 400 mila euro a favore della nostra città e destinati alla riqualificazione del Quartiere Carceri». E poi? «Si è impegnato a sostenere la lotta contro le due discariche nel Parco Nazionale del Vesuvio, un vero scempio ambientale che condiziona negativamente la salute dei cittadini e l’economia della nostra zona, a cominciare dal turismo, dalla ristorazione e dall’agricoltura. E per questo avrà anche il mio appoggio - aggiunge Mario Farina, consigliere IdV a Boscoreale, presente a questa intervista - e poi sarà sempre un punto di riferimento alla Regione per le nostre due città». ENZA PERNA (dal periodico settimanale TorerSette)