A cura della Redazione
PD, niente primarie. Il candidato alla  presidenza della Regione sarà De Luca Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, sarà il candidato presidente del centrosinistra alle elezioni regionali della Campania. Lo rendono noto i segretari regionali del Pd, dei Verdi e dell’Api. Quella di De Luca è l’unica candidatura alle primarie del partito che quindi non ci saranno. Riccardo Marone, uno dei nomi in corsa per le primarie si è infatti ritirato dalla corsa per aspirare alla guida della Regione Campania. L’attuale assessore al Turismo di Palazzo Santa Lucia nonché ex sindaco di Napoli ha annunciato di rinunciare alla competizione assicurando, però, che lavorerà affinché «si arrivi a una candidatura unitaria». L’unico candidato è dunque il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca che proprio ieri, durante il congresso nazionale di Napoli, ha tenuto il suo discorso di "investitura" alla presenza del leader del Movimento per l’Italia Francesco Rutelli. Anche l’attuale assessore al Lavoro, Corrado Gabriele, avrebbe ritirato la sua candidatura alle primarie. Intanto si ricompatta il fronte del centrodestra a sostegno di Stefano Caldoro. Nei giorni scorsi il Pdl ha stretto alleanza con l’Mpa che ha ritirato il proprio candidato, Riccardo Villari. Oggi invece si si è inoltre svolto un incontro a cui hanno partecipato il coordinatore e il vicecoordinatore regionale del Pdl, Nicola Cosentino e Mario Landolfi, i deputato Ciriaco De Mita e Domenico Zinzi, in rappresentanza dell’Udc, e il candidato presidente Caldoro. Nel corso dell’incontro «si sono registrate significative convergenze sugli indirizzi politico-programmatici», è stato inoltre deciso che la conclusione dell’accordo tra Pdl e Udc «avverrà con la definizione del programma».