A cura della Redazione
Provinciali, la carica dei candidati Le elezioni provinciali sono alle porte e, quindi, i tempi per individuare le candidature dei partiti dl centrosinistra, nel nostro collegio di Torre Annunziata - Santa Maria La Bruna, sono sempre più stretti. La prima formazione politica di questo schieramento, il Pd, ha riunito il proprio direttivo ed ha approvato una rosa di candidati costituita da tre petali: Licia Accardo, Carola Flauto e Tommaso Solimeno. La prima è un’esponente dell’Associzione Riformisti nel Mezzogiorno; la seconda è una scrittrice e ha presentato la lista “Nuovo inizio per la Campania” nell’ultimo congresso del Pd torrese; il terzo è il vicesindaco della nostra città. Chi la spunterà tra i tre pretendenti? Quello che ha le maggiori chances è certamente Tommaso Solimeno, che attualmente guida la maggioranza del partito. Ma l’ultima parola spetterà alla segreteria provinciale, che però potrebbe anche avere un orientamento differente se deciderà di puntare su una donna. Per quanto riguarda “Sinistra e Libertà”, un cartello elettorale che comprende Sinistra Democratica, Verdi, PSE e comunisti vendoliani, il candidato dovrebbe essere il consigliere Andrea Fiorillo. Ma la sua candidatura non è certa. Infatti il Psdi torrese, con l’adesione al Partito Socialista, potrebbe avanzare una propria proposta, supportata dalla forza dei numeri: quattro consiglieri comunali e due assessori. Anche se negli ambienti politici si parla di un patto che prevede il sostegno del Psdi a Tommaso Solimeno qualora sia questi il candidato ufficiale del Partito Democratico. Per Rifondazione Comunista e PdCI, che si sono uniti sia alle Provinciali che alle Europee, non c’è ancora una candidatura certa, anche se si vocifera il nome di Domenico Quartuccio, comunista storico torrese. Infine l’Italia dei Valori, il partito che nell’ultima settimana ha preso le distanze dall’amministrazione comunale sospendendo dalle riunioni di giunta il proprio assessore Maria Elefante, in attesa di una risposta del sindaco Giosuè Starita su una serie di problematiche che sono state poste all’attenzione del primo cittadino, la candidatura quasi certa è quella del capogruppo consiliare Antonio Gagliardi. Per quanto riguarda il centrodestra, la presentazione del libro di Mimmo Della Corte “Bassolino amici e compagni”, presso l’aula magna dell’ISA “G. de Chirico” di Torre Annunziata, è stata l’occasione per ufficializzare la candidatura alle Provinciali del 6 e 7 giugno, sotto il simbolo del Popolo della Libertà, dell’avv. Valentina Mazzei. E’ stato lo stesso Luigi Cesaro, candidato presidente alla Provincia di Napoli per il centrodestra, a darne comunicazione alle molte persone intervenute, tra cui Giulio Di Donato, ex parlamentare, Francesco D’Ercole, consigliere regionale e Maurizio Iapicca, deputato del PdL. La candidatura della Mazzei ha provocato, però, i malumori dei due consiglieri comunali del PdL, Enrico Boccia e Gennaro Di Paolo. Quest’ultimo, deluso dalla scelta dei vertici partenopei del partito, avrebbe deciso di partecipare alla tornata elettorale provinciale nelle fila dell’AdC (Alleanza di Centro), che fa riferimento all’ex UdC Francesco Pionati. E’ proprio il caso di affermare che Di Paolo è uno stakanovista delle elezioni! Sul fronte centrista, l’Unione di Centro ha già deciso di puntare sul consigliere uscente Alfonso Ascione di Torre del Greco, eletto nel 2005 nella Margherita. Un’altra probabile candidatura è quella dell’ex consigliere comunale Stefano Esposito, che correrà con la Democrazia Cristiana del segretario Giuseppe Pizza. Ancora non deciso, invece, il nome di chi dovrà rappresentare alle elezioni il Movimento per le Autonomie, che a Torre sembra essere sostenuto dall’ex Italia di Mezzo. In considerazione del fatto che l’MpA corre insieme alla Destra di Storace alle Europee, avverrà la stessa cosa anche alle elezioni Provinciali? Nel frattempo, un nuovo partito fa la sua comparsa a Torre Annunziata. Si tratta della Lega Sud che ha inaugurato, di recente, la sua sede in via Vagnola. Fortemente meridionalista, il movimento politico, che si dichiara filo-Borbonico, presenterà un suo giovane candidato nel collegio Torre Annunziata-Santa Maria La Bruna. Sarà, infatti, Giuseppe Bruno, studente universitario torrese, a rappresentare la Lega Sud alle prossime elezioni provinciali. Bruno è esponente di rilievo del partito nel quale ricopre l´incarico di vice segretario nazionale. E. M. BORRELLI