A cura della Redazione
Fiorillo accetta l´incarico di presidente della Multiservizi Maercoledì sera Andrea Fiorillo, ex presidente del consiglio comunale, ha accettato l´incarico conferitogli dal sindaco Giosuè Starita di presidente della società Oplonti Multiservizi. Come anticipato dal nostro sito, il decreto di nomina era stato firmato dal primo cittadino martedì 15 gennaio, ma Fiorillo aveva preso 48 ore di tempo prima di sciogliere la riserva. Ieri sera la firma e subito dopo una riunione con i dirigenti della Oplonti Multiservizi. "Innanzitutto ringrazio il sindaco Starita e le forze politiche per la fiducia riposta nei miei confronti - esordisce Fiorillo -. Spero di essere all´altezza del compito affidatomi, anche se non nascondo le difficoltà cui andrò incontro, a causa della grave emergenza rifiuti che attanaglia la città. Il lavoro di certo non mi spaventa - continua -, anche perché penso di aver accumulato nel corso degli anni della mia attività politica una discreta esperienza per affrontare adeguatamente i problemi che mi attendono». Intanto stamani si è svolta la conferenza dei capigruppo per discutere sull´emergenza rifiuti in città. Molte le proposte pervenute: dall´imbustamnento dell´immondizia giacente per strada (IdV) (Orgoglio e Dignità), al conferimento della stessa in appositi cassoni da distribuire in più siti (Psdi) (DL) e alla ricerca urgente di un sito di stoccaggio (Ds). Ma tutti hanno convenuto su di un punto: un intervento forte presso il commissario straordinario Gianni De Gennaro affinché fosse data maggiore attenzione al nostro territorio. I capigruppo hanno delegato il presidente del consiglio Raffaele Sentiero perché organizzi con urgenza un incontro con l´ex capo della Polizia. Intanto stanotte sono state prelevate circa 70 tonnellate di immondizia, privilegiando l´area antistante lo stadio Giraud per permettere lo svolgimento del mercato settimanale di domani. Decisione, questa, non condivisa da tutti i partiti, sia di maggioranza che d´opposizione. Alla riunione era presente anche l´assessore all´Ambiente Massimo Manna. "Abbiamo individuato un altro sito di stoccaggio - afferma -. Attendiamo ora il parere dell´Arpac per attrezzare l´area. Le spese per l´allestimento saranno anticipate del Comune, ma rimborsate successivamente dalla regione Campania, nella misura di un euro per ogni abitante, così come prevede la delibera firmata dall´assessore regionale Nocera. Siamo in attesa, inoltre, di una comunicazione da parte del commissiriato straordinario per traferire circa 200 tonnellate di rifiuti in Sicilia". Intanto, in mancanza di siti dove conferire la spazzatura, anche l´Eserito è fermo. Tra tanta confusione, una buona notizia aleggia nell´aria: starebbe per riaprire il Cdr di Pianodardine (Bn), dove normalmente conferisce i rifiuti il comune di Torre Annunziata.