A cura della Redazione
Emergenza rifiuti: parla l´assessore Manna L’emergenza rifiuti ha colpito molti comuni della Campania proprio in concomitanza delle festività natalizie. Disagi, proteste da parte dei cittadini, condizioni igienico-sanitarie precarie, hanno caratterizzato questo periodo festivo, “sporcando” ulteriormente l’immagine della nostra città. Della questione ne abbiamo parlato con l’assessore all’Igiene Urbana del comune di Torre Annunziata, Massimo Manna. “Le lamentele e le critiche dei cittadini sono perfettamente comprensibili - inizia il dott. Manna -. Vedere cumuli di rifiuti che invadono gran parte delle strade cittadine è qualcosa che fa male al cittadino prima che all’Amministratore di questa città. E’ importante, però, fare un po’ di chiarezza”. Continui… “La situazione di crisi ormai cronica nel prelievo dei rifiuti riguarda tutta la Regione ed è il risultato di un piano fallimentare elaborato 15 anni orsono, passando da un Commissario ad un altro, affidando il rimedio alla chimera del termovalizzatore, senza che si arrivasse mai ad una soluzione definitiva per organizzare un corretto ciclo dei rifiuti, che è quella della riduzione a monte dei rifiuti e della raccolta differenziata”. Un errore strategico, quindi? “Ebbene, sì. Questa strategia del tutto inefficace è stata travolta dalle proteste delle comunità e dalle inchieste della magistratura, ma i costi sociali, ambientali ed economici sono tutti a carico dei Comuni e dei cittadini. Per quanto riguarda la nostra città, l’Amministrazione e la Oplonti Multiservizi Spa, a fronte del cattivo funzionamento degli impianti di smaltimento che non ricevono regolarmente i conferimenti dei rifiuti prodotti in questi giorni e della carenza dei siti di stoccaggio delle ecoballe prodotte negli stessi impianti, stanno operando ogni sforzo, con l’utilizzo di automezzi supplementari per aumentare la capienza di rifiuti prelevati, cercando di operare la pulizia del territorio zona per zona. Purtroppo, non è possibile liberare contestualmente tutte le aree interessate, perché gli automezzi necessari il più delle volte devono attendere ore in fila per scaricare i rifiuti negli impianti di smaltimento”. TorreSette ha denunciato i danni provocati ai marciapiedi durante il prelievo dei rifiuti… “Ne sono venuto a conoscenza. Per rimuovere i cumuli di rifiuti in strada, però, è necessario effettuare delle operazioni straordinarie, rispetto alle quali l’Amministrazione Comunale ha comunque richiesto alla società gestore del servizio di adoperare ogni cautela per non arrecare danni a strade e marciapiedi. Provvederemo a far sistemare i marciapiedi danneggiati al più presto”. Eppure fino a pochi mesi fa Torre Annunziata era una città pulita… “Infatti. La situazione generale a livello regionale si è aggravata proprio nel periodo più oneroso per la raccolta dei rifiuti, quello natalizio, ma bisogna sottolineare che nei mesi di ottobre e novembre, quando i comuni limitrofi erano invasi dall’immondizia fin dall’estate, nella nostra città, grazie ad un’efficace collaborazione tra l’Amministrazione e la Oplonti Multiservizi, con turni di lavoro intensificati, stante il normale funzionamento degli impianti e delle discariche, le nostre strade erano in condizioni normali di igiene urbana, e proprio quegli sforzi dei mesi scorsi fanno sì che ora, pur in piena crisi, non siamo di fronte alla catastrofe ambientale presente in altri territori”. Per concludere, cosa si può fare per limitare i disagi? “L’Amministrazione sta facendo del suo meglio, ma è indispensabile che i cittadini collaborino, evitando di conferire immondizia fuori degli orari consentiti, andando ad incrementare i cumuli già presenti e continuando a differenziare carta, plastica e vetro, la cui raccolta è comunque garantita: è pur vero che ai cittadini, già vessati da mesi di emergenza, si chiede uno sforzo maggiore, ma è necessario trattenere qualche giorno in più i sacchetti di immondizia prima di andarli a depositare. Ai cittadini in generale e ai commercianti, in particolare, si richiede di evitare di abbandonare indiscriminatamente cartoni ed imballaggi, che aumentano il volume dei rifiuti, seguendo le prescrizioni della Oplonti Multiservizi Spa, che in questi giorni potenzierà i turni di raccolta. Per quel che attiene all’Amministrazione Comunale, stiamo profondendo il massimo impegno per contenere, per quanto possibile, l’emergenza e i conseguenti disagi per la cittadinanza. A tal fine, si sta individuando l’area idonea per realizzare in tempi stretti un sito di trasferenza temporaneo, dove depositare i rifiuti in attesa di smaltimento". DOMENICO GAGLIARDI