:::TorreSette.it:::
 
 
Cerca in:
Google
TorreSette.it
   Home | Attualità | Cronaca | Politica | Cultura | Sport | L'Editoriale | 24 News | Comuni vesuviani | La penna graffiante | Video | Foto Gallery |
Ultimo aggiornamento
15/4/2014 ore 17:28
Attualità
Il mondo del "femminiello", cultura e tradizione. Scene da un matrimonio...
Martedi 2 Agosto 2011 ore 14:05


Il mondo del "femminiello", cultura e tradizione. Scene da un matrimonio...
Matrimonio dei femminielli. La rappresentazione di questo evento si è svolta sabato 23 luglio a Torre Annunziata ed ha visto la partecipazione dei “femminielli” di tutta Italia, molti dei quali oplontini. L’organizzazione è stata curata anche dall’Afan, Associazione Femmenell Antiche Napoletane. Nata con l’intento di recuperare e conservare le tracce di un’identità repressa e dispersa, l’Afan mira a sottrarre la figura della “femminell” all’omologazione imperante che ne ha oramai distrutto mondo e valori, con un’attenta opera di ricostruzione della memoria e conoscenza che passa anche attraverso il recupero di antichissime tradizioni com’era un tempo la tombola dei femminielli.
Folklore, tradizione e spettacolo: sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la rappresentazione del matrimonio tra un femminiello, la sposa, e il suo partner, lo sposo. Dopo la pittoresca sfilata del corteo nuziale per le strade cittadine, l’allegra comitiva si è trasferita in un ristorante vesuviano dove gli invitati hanno potuto assistere a sceneggiate, spettacoli musicali, e rappresentazioni di ogni tipo.

L’evento, davvero molto pittoresco, ha una sua tradizione popolare antica. Ne parliamo con la psicologa Cinzia Russo. «La comunità del femminiello, soprattutto nel nostro territorio, esiste da molti anni ed è anche molto bene integrata principalmente nei quartieri più popolari, dove talvolta riveste un ruolo sociale molto importante, come per esempio l’assistenza ad anziani o persone bisognose. Non a caso è di mia conoscenza la costituzione di un’associazione, l’Afan, che ha come scopo principale la raccolta di documenti e testimonianze sulla cultura del femminiello napoletano, con l’intento di costituirne un archivio. La cultura del diverso, nel senso lato, è un tema di cui si parla spesso ultimamente, sia per quanto riguarda l’integrazione che per le problematiche afferenti a omofobia o xenofobia. Il femminiello ha un sentito da donna, ma non ha necessità di trasformare il proprio corpo per esprimere la sua psicologia al femminile, pur conservando un’esteriorità maschile».
L’evento di sabato scorso ha suscitato curiosità e viva partecipazione da parte dei cittadini per la sua diversità. Qual è, secondo lei, il motivo?
«Intanto è un’iniziativa popolare che testimonia la volontà di riscoprire una tradizione non a tutti nota e di condividerla con la città nella sua genuina spontaneità, facendola uscire dai confini dei quartieri popolari e sollecitando le curiosità di chi poteva avere dei pregiudizi sul femminiello. Quando è il popolo che si muove in modo spontaneo, senza alcuna sollecitazione, riscoprendo le proprie tradizioni, l’entusiasmo diventa evidente e contagioso. Un segnale, questo, senz’altro positivo per la città che, proprio a partire dalle zone più popolari, in cui maggiormente si esprimono contraddizioni di tipo sociale, dimostra una voglia di riscatto anche attraverso la figura del femminiello nel suo ruolo di aggregatore sociale».
ENZA PERNA
(dal periodco TorreSette del 29 lulio 2011)

Foto di Giovanni Kosta

                                                                             © RIPRODUZIONE RISERVATA





Altre Attualità:
Flash mob al Comune: il sindaco Starita pittura il portone annerito dal fumo
Scavi di Oplonti, l´allarme dell´Archeoclub: «Abbandonati. Stanno morendo!»
Incendio al Comune, flash mob del sindaco Starita
La visita della Cancelliera tedesca Merkel: dall´Europa un aiuto per Oplontis
La cancelliera tedesca Angela Merkel visita gli scavi di Oplonti
Gori, l´Azienda completerà la rete fognaria di Torre Annunziata
"BambinPasqua 2014" le forze dell´ordine al fianco dei bambini
Ballerino torrese al programma di Rai Uno "La Pista" con Flavio Insinna
Caffè Campana, rivive lo storico marchio grazie ai giovani
Eruzione del Vesuvio dell´aprile 1906: testimonianze ed immagini in un convegno
TorreSette.it - il giornale on line di Torre Annunziata TorreSette.it - il giornale on line di Torre Annunziata
Trova prezzi con cliccaprezzi.it
Ynsieme
Dite la Vostra
Annunci Vari
SMS
Consigli Utili
TorreSette è in edicola ogni venerdì
Meteo
 INFO MEDICHE
 COMUNE
 FARMACIE
 INFO & LINKS
 CARTOLINE
 ANGOLO DI NINA'
 CONTATTI
::: www.torresette.it - All rights reserved © 2003-2012 - Sprintrade network - CREDITS :::