A cura di Salvatore Cardone

Quindici anni... vissuti intensamente! Sono quelli trascorsi da quando il nostro concittadino Oscar Guidone, emigrato ad Emmendingen in Germania nove lustri fa, si è fatto promotore di un gemellaggio di amicizia tra Torre Annunziata e la cittadina tedesca della Foresta Nera. Da allora Oscar, presidente dell'associazione Torresi nel Mondo, ha diffuso in quella località, dove è anche assessore, le bellezze della città che gli ha dato i natali.

E ogni anno ha organizzato un viaggio da Emmendingen a Torre, portando centinaia di "Teutonici" a visitare gli angoli di paradiso oplontini, più affascinanti e caratteristici, per mostrare a loro, orgogliosamente, i luoghi dove ha trascorso la sua prima giovinezza. Anche ora, dal 31 maggio al 12 giugno, sarà non solo a Torre Annunziata ma anche in altre località della Campania, per fare da cicerone, durante questi giorni, ad un nutrito gruppo di tedeschi. Il primo giugno sarà a Sorrento, dove farà visitare questa splendida cittadina ai suoi compagni di viaggio, ma dove si riserverà anche uno spazio personale per incontrare un suo amico d'infanzia... che non vede da 57 anni!

E sono stato io a far da tramite, perché è un mio parente, Raffaele Cardone, che oltre mezzo secolo fa abitava vicino a lui, al Corso Vittorio Emanuele III, e con il quale Oscar giocava a calcio.Il 2 giugno scorso Guidone è stato al lido Rinascenza, dove si è esibito il gruppo folkloristico 'O Pazzariello, che è stato ad Emmendingen per ben cinque volte! Il giorno successivo, giro vorticoso di visite:Terme Vesuviane, Lido Azzurro, Capitaneria di Porto, con i nostri graditi ospiti ricevuti dal comandante Valerio Massimo Acanfora, pastificio Setaro, per acquistare l’ottima pasta che vi si produce, ed infine, la sera, all'angolo di via Alfani, al club Mediterraneo, per ascoltare le melodie classiche del cantante Michele.

Nei giorni seguenti gite a Capri, Amalfi, Positano, Pompei, monte Faito, Napoli e sul Vesuvio. Il 7 giugno visita agli scavi di Oplonti, il 9 al caseificio Ruggiero per assaggiarne gli ottimi prodotti, mozzarelle e ricotta, e in serata dal nipote di Oscar, Salvatore Guidone, nella sua villa a Sarno. Dove si esibirà con la sua chitarra il maresciallo Luigi De Carluccio... e l'altro nipote Francesco, con la moglie Lilla, nella preparazione di pizze per gli ospiti tedeschi.

Il 10 giugno passeggiata per Torre e, in serata, messa nella basilica della Madonna della Neve, celebrata da don Raffaele Russo, alla quale seguirà un piccolo ricevimento nel vicino atrio.

Guidone, nelle scorse settimane, ha avuto un serio problema di salute, ha dovuto sottoporsi a rigorosi controlli medici in ospedale, ma ora si è rimesso ed è pronto a partire, perché non poteva mancare a questo quindicesimo anniversario.

E  lo aspettano, per salutarlo, i tanti torresi nel mondo che gli hanno inviato messaggi di solidarietà, augurandogli una pronta guarigione. L'ambasciatore di Emmendingen, ancora una volta, nonostante i suoi 72 anni, sarà in prima linea per far ammirare le bellezze torresi ai suoi nuovi concittadini, affiancato dall'inseparabile compagna  Brigitte.