A cura della Redazione
Scatti d´autore nei siti archeologici vesuviani: concorso "Wiki Loves Monuments" I siti archeologici vesuviani inseriti nella terza edizione di "Wiki Loves Monuments", che partirà nel prossimo mese di settembre. Promosso dall’associazione Wikimedia Italia, "Wiki Loves Monuments" è il più grande concorso fotografico del mondo, come testimoniato dal Guinness Record Book. Nell’ultima edizione nazionale ha raccolto oltre ottomila foto di monumenti e la partecipazione di più di duecento tra enti e istituzioni. La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia ha autorizzato i fotografi di tutto il mondo a scattare i loro click per ritrarre immagini spettacolari o insolite nei siti di Pompei, Ercolano, Oplontis e Stabia. Parteciperanno fotografi professionisti e semplici amatori. Tutti, con i loro “scatti d’autore”, potranno prendere parte al concorso. «Un’occasione importante – afferma il soprintendente Massimo Osanna – che aumenta la visibilità dei nostri siti archeologici e invita i cittadini a essere protagonisti nel documentare, valorizzare e tutelare il patrimonio culturale». Soddisfazione comprensibile da parte di Emma Tracanella, project manager di Wiki Loves Monuments Italia: «Sono contenta che una realtà importante area archeologica come quella vesuviana - ha dichiarato - abbia aderito al nostro concorso, mostrando una vera passione per la divulgazione dell’inestimabile patrimonio artistico e culturale che la Soprintendenza è chiamata a custodire e valorizzare». Dunque, Pompei, Ercolano, Oplonti e Stabia, anche grazie a iniziative congiunte attualmente allo studio con gli organizzatori di Wiki Loves Monuments, si preparano ad accogliere al meglio i partecipanti al concorso e presentare così al mondo intero, attraverso gli scatti più belli scatti, le meraviglie che custodiscono. Informazioni sulle modalità di partecipazione al concorso su www.wikilovesmonuments.it. MARIO CARDONE twitter: @mariocardone2