A cura della Redazione
"La Cabina ´56", il festival della musica indipendente a Torre Annunziata Un «palco» mozzafiato. Uno stage da favola. Sabbia nera, il mare alle spalle. E’ lo scenario che accompagnerà il festival di musica indipendente “La Cabina ‘56” che, a partire dal 22 giugno, e per tutti i sabato fino al 3 agosto, animerà le serate al Lido Rinascenza di Torre Annunziata. I collettivi Wasabee, Wedo.Creative Lab, insieme all’associazione C.L.A.P., e grazie al sostegno di tanti sponsor privati, provano a bissare il successo de “La Bella Stagione”, kermesse musicale che lo scorso anno raccolse ampi consensi tra i tanti giovani che, durante l’estate, affollarono l’area-eventi del Lido Rinascenza. L’idea è frutto delle menti creative di dinamici ragazzi torresi e del Vesuviano, che hanno intrapreso questa nuova sfida al fine di restituire a Torre Annunziata quella dignità andata perduta nel corso degli anni. Il titolo della rassegna 2013, “La Cabina ‘56”, vuole essere una sorta di viaggio tra i fasti del passato, di quegli anni ‘50-’60 in cui il litorale oplontino era frequentato da personalità rinomate del mondo dello spettacolo e della musica. Un amarcord che, tuttavia, spinge a non piangersi addosso, ma ad attivarsi per rivisitare in chiave moderna la famigerata “Oplonti by night” di metà secolo scorso. Da qui, una interessantissima proposta musicale, con gli show di band che spaziano dall’indie-rock all’elettronica, dalla psichedelia al rap. Il debutto, il prossimo 22 giugno, con i “Fitness Forever”. A salire sul palco del Lido Rinascenza saranno poi “The Sons of Anarchy”, “Magellano”, “Blue Willa”, “At the Weekends, “The Funeral Suites”, “Gli Sportivi”. L’unico gruppo «estero» è “The Funeral Suites”, che si rifà ad un sound tipico dell’indie-rock inglese. A presentare la rassegna c’erano Michela Rapacciuolo, Roberto Scognamiglio, Francesco Setaro e Pasquale Pappalardo, che insieme alla famiglia gestisce il Lido Rinascenza. «“La Cabina ‘56” è il festival più importante dell’intera costa vesuviana - spiega Scognamiglio -. Uno step ulteriore rispetto a “La Bella Stagione”, che lo scorso anno ebbe uno straordinario successo di pubblico con oltre quattromila spettatori. Grazie all’impegno della famiglia Pappalardo, che ci ha messo nuovamente a disposizione una struttura fantastica, siamo riusciti a promuovere una seconda rassegna che, speriamo, possa diventare un appuntamento fisso per l’estate torrese negli anni a venire. A Torre Annunziata stiamo assistendo ad una rinascita, una sorta di “rivoluzione” che parte dai giovani, ansiosi di “fare” e di riprendersi una città ed un litorale per anni abbandonato e desolato. Sono segnali importanti - conclude Scognamiglio - che non possono che far bene al territorio». «Tutto parte dal successo inaspettato de “La Bella Stagione” - dichiara Francesco Setaro, del collettivo Wasabee -. Stiamo lavorando a questo nuovo festival da cinque mesi, profondendo tutte le nostre forze ed il nostro impegno. Oltre ai numeri che hanno consacrato il festival del 2012, noi siamo attenti anche alla qualità della proposta artistica. E credo che “La Cabina ‘56”, sotto questo punto di vista, sia davvero una rassegna importante. Non a caso ci sarà anche una band straniera, che conferisce alla manifestazione un carattere più internazionale». Soddisfazione esprime il gestore del Lido Rinascenza, Pasquale Pappalardo, un giovane imprenditore dalle idee chiare: «Abbiamo creduto sin dall’inizio a questo progetto - spiega -, anche se non era facile. Tuttavia, ritengo che solo così, osando ed affidandosi ai giovani, le cose a Torre Annunziata possano cambiare in meglio. Le idee ci sono. Abbiamo portato qualità nell’offerta di eventi estivi nella nostra città». Michela Rapacciuolo, infine, annuncia la preparazione di un video-promo, realizzato da Massimo Mahieux (figlio del grande attore Ernesto), che su Facebook pubblicizzerà il festival “La Cabina ‘56”. DOMENICO GAGLIARDI IL PROGRAMMA DELLA PRIMA SERATA DEL 22 GIUGNO 2013 Saranno i Fitness Forever ed i Kafka on the shore le prime band a salire sul palco de “La Cabina ´56”. Il festival promosso da Wasabee, Wedo.Creative Lab e C.L.A.P. aprirà i battenti sabato 22 giugno alle ore 22.00 a Torre Annunziata, sulla spiaggia del Lido Rinascenza. Nati nel 2007, i Fitness Forever suonano un synth-pop in grado di far coesistere il pop raffinato di Bacharach e Umiliani, le pulsioni funk di Enzo Carella e del Battisti dei tardi ´70, l’Italo-Disco pre Sabrina Salerno, il Prog e l’edizione 1983 del Festivalbar (Scialpi vinse il Disco Verde con Rocking Rocking). La partecipazione a “La Cabina ’56” vedrà la band suonare, in anteprima assoluta, i brani del nuovo disco “Cosmos”, in uscita a Ottobre 2013 per la spagnola ElefantRecords, una delle più longeve ed importanti indiePop label europee. I Kafka on the shore sono un complesso musicale messo insieme dal caso e dalla fortuna con base a Milano. Tra blues, rock n´ roll e ispiratissimo songwriting i KOTS hanno conquistato pubblico e critica con il loro ultimo lavoro "Beautiful but empty". Secondo Rockit "siamo di fronte ad una macchina del tempo: atmosfere seventies e oniriche, una continua evoluzione strumentale dominata da una voce calda, avvolgente e poliedrica, che tanto bene si adatta ai vari generi musicali”. Il doppio live sarà arricchito dal dj set di Musa&Vega (indietronica-80´s-90´s-rock ´n´ roll). Per tutta la serata e per la domenica successiva sarà allestita un´area mercatino a cura di Les Mires, Artificio, Michele Ranieri, Maria Antonietta, Cheap Industry e Pastry Chick.