A cura della Redazione
La compagnia "Satyricon" realizza l´esilarante "Il settimo si riposò" E se nel settimo giorno, quello biblico del riposo, ti capita di vivere una pausa oltremodo movimentata? Di quelle in cui la tregua, l’ozio, il relax si dissolvono repentinamente di fronte ad eventi imponderabili che si intersecano e si susseguono con ritmo incalzante sconvolgendo qualsiasi ipotesi rilassante. Una domenica bestiale, insomma. E’ quanto ipotizzato da Samy Fayad, autore contemporaneo di origini francesi, ma partenopeo d’adozione (è morto a Napoli nel 1999), in uno dei lavori più significativi e rappresentati della sua prolifica produzione teatrale: “Il settimo si riposò”. Il testo è stato scelto dalla compagnia “Satyricon” che l’ha portato in scena al teatro San Francesco di Scafati. Uno spettacolo gradevolmente coinvolgente che ha trascinato i numerosi spettatori presenti rendendoli complici “attivi” della commedia. Via epidermide si è instaurato, fin dalle battute iniziali della recita, quel feeling connivente tra palco e platea che tutti gli artisti, di ogni livello, inseguono per la buona riuscita di qualsivoglia rappresentazione. Merito indubbio di un gruppo di giovani attori che definire amatoriali, probabilmente, risulta un tantino riduttivo. La sicurezza, la disinvoltura, l’autorità, la padronanza paventate accreditano, indistintamente, ai tutti i componenti della compagnia “Satyricon” uno spessore di recitazione considerevole. Nessun vuoto di scena, nessuna esitazione, nessun indugio, ma solo ritmo, sintonia, equilibrio, intesa la cui miscela si è tradotta in un’autentica ed armonica performance. “Il settimo si riposò” è il secondo lavoro del giovane team teatrale che ha esordito la scorsa estate (con la denominazione provvisoria “Sule pe ‘na sera”), nel corso della Rassegna Afonsiana a Torre Annunziata, con “L’ospedale degli infermi scalzi”, commedia scritta da Domenico e Massimo Canzano. Dall’amore per il palcoscenico di questi ragazzi emerge un progetto artistico intenso che prevede nell’immediato la preparazione di un nuovo spettacolo. Con “Agenzia investigativa”, sempre di Samy Fayad, la compagnia “Satyricon” parteciperà al concorso indetto dal teatro San Francesco di Scafati per compagnie amatoriali. In palio un posto nel cartellone della prossima rassegna invernale insieme ai professionisti. Ne “Il settimo si riposò” di Samy Fayad hanno recitato: Francesco Precenzano, Domenico Loreto, Giovanni Amura, Rossella Rivoli, Giorgio Fiore, Arianna Chervino, Paola Sannino, Michele Losciale, Maurizio Rosabella e Luigi Loreto.