A cura della Redazione
Questa sera, musical dedicato ad Elia Rosa al "Mattiello" di Pompei "Musicaelia", passeggiata tra i musical… per un nuovo musical dedicato ad Elia Rosa (nella foto), il grande sassofonista torrese scomparso prematuramente. Mercoledi 28 gennaio, alle ore 18.30, presso il teatro Di Costanzo-Mattiello in Pompei, andrà in scena lo spettacolo musicale realizzato con la collaborazione della scuola di danza “La ballerina e l’angelo blu” di Cira D’Elia, e con la partecipazione straordinaria di Barbara Buonaiuto, voce dell’orchestra italiana di Renzo Arbore. L´Associazione Onlus "Amici di Elia Rosa", nata per mantenere vivo e sempre presente il ricordo del sassofonista scomparso e contemporaneamente promuovere una serie di manifestazioni legate al suo nome, dal settembre 2007 si sta occupando di un progetto culturale per il quale lo stesso Elia si batteva da tempo e nel quale, oggi, tutti i suoi amici credono ed investono affinché diventi una realtà. Tale progetto ha l’obiettivo di favorire la diffusione della musica come fattore educativo, offrendo ai giovani stimoli forti e intensi che possano trasformarsi poi in profondi e sentiti interessi in rapporto con il proprio ambiente sociale senza tralasciare le componenti culturali più significative e le tradizioni. La realizzazione di tutto questo avviene attraverso una vera e propria scuola di musica, riservata a talenti in erba ma soprattutto a quei ragazzi che sognano di diventare artisti e che nonostante la preparazione, la voglia di crescere e la passione, non hanno la possibilità economica per poter proseguire per la strada intrapresa e realizzare il loro sogno. La scuola opera all’interno della struttura del Villaggio del Fanciullo grazie alla disponibilità della Congregazione dei Missionari della Divina Redenzione del compianto Padre Arturo D’Onofrio. Le attività della scuola sono completamente gratuite, per cui l’associazione organizza una serie di spettacoli per racimolare fondi e mantenere in vita una serie di attività. In particolare, il ricavato di tale manifestazione, verrà utilizzato per la ristrutturazione delle aule che ospitano il laboratorio musicale. Carlo Piedepalumbo