A cura della Redazione
Torre Annunziata - Faida di camorra ad Ercolano, condanna al massimo della pena per affiliato clan Gionta

Quattro ergastoli ai killer di Gaetano Pinto, pusher degli Ascione-Papale. Per l'omicidio avvenuto ad Ercolano il 19 maggio 2007, anche il torrese Gioacchino Sperandeo (nella foto) ha incassato la condanna al massimo della pena. 

Il gup Paola Piccirillo del tribunale di Napoli ha condannato (in abbreviato) l'affiliato al clan Gionta di Torre Annunziata che avrebbe accompagnato il killer (oggi pentito) Michele Palumbo "munnezza", presunto esecutore materiale dell'omicidio Pinto e a processo con rito ordinario. 

Ergastolo anche per gli ercolanesi Giacomo e Stefano Zeno e per Ciro Uliano. Fine pena mai per alcuni dei protagonisti della sanguinosa faida di camorra di Ercolano, ricostruita dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Torre del Greco su impulso dell'allora sostituto procuraratore della DDDA Pierpaolo Filippelli, oggi procuratore aggiunto a Torre Annunziata.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook