A cura della Redazione
Usura a Torre Annunziata, arrestato lo zio del calciatore Ciro Immobile Due arresti della Guardia di Finanza di Torre Annunziata per usura, nell´ambito di un´inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica oplontina. A finire in manette, Francesco Immobile, 71 anni, con precedenti per contrabbando di sigarette. L´uomo è lo zio di Ciro, attaccante del Borussia Dortmund. In carcere anche Andrea Gargiulo, 44 anni. Le Fiamme Gialle hanno inoltre sequestrato beni per 700 mila euro tra auto, moto, titoli, conti correnti, riconducibili al 71enne ed alla convivente, che risulterebbe anch´ella indagata. Le indagini sono state avviate a seguito della denuncia di un noto avvocato civilista del Foro di Torre Annunziata, che avrebbe chiesto a Immobile, per conto di un amico, un prestito di 30 mila euro. Immobile elargisce la somma, richiedendo tassi di interesse del 120 per cento annui. A questo punto, il legale non sarebbe stato più in grado di restituire il denaro, finendo nelle mani di un altro usuraio, Andrea Gargiulo, e denuncia tutto alla GdF. I finanzieri avrebbero inoltre scoperto che ad essere coinvolti nella rete dei presunti usurai sarebbero stati anche altri imprenditori del Vesuviano e del Nord Italia. Nella foto, Francesco Immobile