A cura della Redazione
Traffico di stupefacenti, 14 arresti tra le fila del clan Gionta Altro duro colpo inferto al clan Gionta di Torre Annunziata. Nelle ore in cui Palazzo Fienga, storico roccaforte del sodalizio criminale, veniva sgomberato, i carabinieri del nucleo investigativo hanno arrestato quattordici persone in seguito ad un´ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli. Le accuse nei loro confronti sono di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravata da finalità mafiose, dall´aver agito in vari Stati, dalla disponibilità di armi e dall´impiego di un minorenne. Tra le persone colpite dal provvedimento, Francesco Marciano, figlio di Ciro detto Tony, e Luigi Ercolano, figlio di un vigile urbano di Torre Annunziata.