A cura della Redazione
Il consigliere De Stefano indagato per falso ideologico in atto pubblico Il consigliere comunale di Torre Annunziata Raffaele De Stefano risulterebbe indagato per aver celebrato un matrimonio civile fuori dalla Casa comunale, e precisamente in un ristorante di Torre del Greco. I carabinieri lo hanno scoperto perché la famiglia dello sposo era indagata nell’ambito di un’operazione antidroga e antiusura. L’accusa a suo carico è quella di reato di concorso in falso ideologico in atto pubblico. De Stefano avrebbe redatto un atto falso nel registro dei matrimoni civili del Comune oplontino. «Sono tranquillo – afferma il consigliere -. Il rito civile l’ho celebrato a Palazzo Criscuolo, solo in un secondo momento sono andato al ristorante per fare le foto con gli sposi». Il sindaco Giosuè Starita prende le sue difese. «Secondo me – afferma – De Stefano ha celebrato il matrimonio al Comune e solo dopo ha raggiunto gli sposi al ristorante per qualche foto. Ha commesso una leggerezza per ingenuità».