A cura della Redazione
La Capitaneria di Porto sequestra 300 chili di cozze in via Veneto Oltre trecento chilogrammi di cozze sequestrati. E´ il risultato di una brillante operazione condotta dai militari della Capitaneria di Porto di Torre Annunziata nella città oplontina. Gli uomini e le donne guidati dal tenente di vascello Valerio Massimo Acanfora hanno controllato due banchetti allestiti abusivamente in via Vittorio Veneto. I mitili che venivano venduti erano privi di qualsiasi tracciabilità, in cattivo stato di conservazione e senza che fossero riparati dal sole e refrigerati. Ben duecento i chilogrammi di cozze sequestrati in questo primo caso. Denunciato inoltre a piede libero T.S., classe 1989, l´ambulante titolare della postazione abusiva. Nell´altra ispezione, i militari dell´Ufficio Circondariale Marittimo torrese non sono riusciti a fermare il venditore, già dileguatosi, ma hanno comunque sequestrato altri cento chili di mitili avariati ed emesso una denuncia a carico di ignoti. Le cozze sono state prima sottoposte alle analisi di rito da parte dei tecnici dell´istituto Zooprofilattico di Portici, per accertare l´eventuale presenza di batteri, e poi distrutte. Nell´operazione, sono stati coinvolti sei militari del Reparto Operativo del Circomare oplontino, coordinati dal maresciallo De Filippis, una pattuglia di carabinieri e personale sanitario del Servizio Veterinario dell´Asl.