A cura della Redazione
Rapina al Supermercato Pettorino di corso Umberto. Terrore tra i clienti Rapinato pochi minuti fa il Supermercato Pettorino di corso Umberto. Tre individui, arrivati a bordo di una moto bianca, con il volto coperto da caschi ed armati di pistola, si sono introdotti all’interno dell’esercizio commerciale intimando gli addetti di consegnare il contenuto delle casse attive in quel momento. I clienti del supermercato, in fila per il pagamento, hanno vissuto momenti di autentico terrore. La rapina si è consumata in pochi attimi e i malviventi si sono dileguati attraverso l’uscita di via Zampa utilizzando lo stesso mezzo di locomozione. La nuova strategia del terrore in atto a Torre Annunziata in questo inizio d’anno si arricchisce, dunque, dell’ennesimo episodio criminale. Dopo le spedizioni punitive con raffiche di proiettili sparati contro le serrande di quattro attività commerciali, ci tocca registrare anche la rapina ad un supermercato. Pettorino era stato preso di mira, qualche anno fa, da un banda di rapinatori che lo avevano trasformato in una sorta di bancomat della malavita: undici rapine in pochi mesi. Una serie di arresti delle forze dell’ordine contribuì ad arginare il fenomeno fino a scongiurare per diverso tempo il ripetersi di simili atti criminali. Sulla scrivania dei magistrati della DDA di Napoli, Torre Annunziata è tornata prepotentemente a rappresentare un’emergenza assoluta.