A cura della Redazione
Scommesse clandestine, fermato ex calciatore del Savoia Cristian Biancone Maxi blitz dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata. I militari hanno eseguito un decreto di fermo emesso dalla DDA di Napoli a carico di venticinque persone ritenute affiliate o finacheggiatrici dei clan camorristici stabiesi D´Alessandro e Afeltra-Di Martino. Le accuse vanno dall´associazione a delinquere di tipo mafioso, a quella finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tra i reati contestati, inoltre, l´esercizio di scommesse clandestine, usura, estorsione e riciclaggio di denaro di provenienza illecita. Tra i fermati c´è anche il calciatore Cristian Biancone, che l´anno scorso ha giocato nell´Avellino, che avrebbe truccato la partita tra Sorrento, squadra nella quale militava, e Juve Stabia di due stagioni fa. Il giocatore avrebbe coinvolto anche il portiere Vitangelo Spadavecchia, indagato a piede libero, accusato di aver ricevuto la somma di 25 mila euro per falsare il risultato del match. Biancone ha militato anche nel Savoia, nella stagione 1999/2000, quando i bianchi disputarono il campionato di serie B. Tra le persone fermate figurano anche un´avvocatessa del Foro di Torre Annunziata, accusata di estorsione ed usura, e la moglie di un finanziere, che gestiva quattro centri scommesse sequestrati dagli uomini dell´Arma.