A cura della Redazione
Condanne severe per i killer del tenente dei Carabinieri Pittoni Condanne severe per i killer che, nel corso di una rapina all’ufficio postale di Pagani, uccisero il 6 giugno del 2008 il tenente dei carabinieri Marco Pittoni. Il giudice ha inflitto la pena di trenta anni di reclusione a Fabio Prete e Giovanni Fontana, e 20 anni a Gennaro Carotenuto. Quest’ultimo, nel corso delle indagini e del processo, ha avuto un atteggiamento collaborativo aiutando gli inquirenti ad individuare l’allora minorenne Carmine Maresca, il 17enne che sparò al tenente Pittoni, e condannato, mesi fa, a 17 anni di reclusione. L’accusa aveva chiesto per Prete e Fontana l’ergastolo, ma venuto a mancare l’aggravante di aver agito contro un pubblico ufficiale, la pena è stata ridotta a 30 anni. Intanto ieri pomeriggio, in concomitanza con la sentenza nei confronti degli assassini, l’Università di Siena ha conferito la Laurea Honoris Causa alla memoria di Marco Pittoni.