A cura della Redazione
Minnacia e sequestra i genitori nel loro negozio, arrestato 31enne Minaccia con un coltello i genitori nel negozio nel pieno centro di Torre Annunziata, ma viene arrestato dalla polizia. Il 31enne Gianluca Gallo, figlio di noti commercianti torresi, è ora accusato di estorsione aggravata e continuata, sequestro di persona, stalking e minaccia armata ai danni dei genitori e dei fratelli. Sono stati proprio questi ultimi ad avvertire la polizia dopo essere scappati dal negozio in seguito all’ennesimo raptus del loro fratello. Le continue richieste di denaro da parte del 31enne andavano avanti da oltre un anno e mezzo, richieste dai 100 ai 200 euro al giorno. I genitori lo avevano sempre assecondato, ma negli ultimi giorni si sono opposti all’ennesima richiesta di danaro, facendo andare su tutte le furie il figlio. Nella serata di giovedì l’indagato è arrivato persino a scagliarsi contro i familiari puntando un coltello da cucina alla gola della madre. Il giorno dopo la scena si è ripetuta. Questa volta il giovane ha chiuso nel negozio i genitori ed i fratelli minacciando di dar fuoco all’esercizio commerciale. Questi ultimi, però, sono riusciti a scappare e ad avvertire telefonicamente la polizia. Sul posto si sono immediatamente portati gli agenti del commissariato oplontino, diretti dal vicequestore Angelina Costanzo e dal commissario capo Elvira Arlì. Il 31enne è stato immediatamente ammanettato e portato in questura. I genitori, ancora sotto chock per l’accaduto, hanno firmato una denuncia contro il loro figlio con accuse gravissime.